Tra fioritura e raccolto, itinerari nella ricca terra di Lagundo

Immersa nei colori sgargianti della primavera o nei toni caldi e dorati dell'autunno, Lagundo è una delizia per gli occhi, il naso e il palato. Alla fine dell'inverno magnolie, palme, oleandri, vigneti e la "fioritura ghiacciata" dei frutteti dipingono e profumano le valli, mentre in alto le cime innevate dei ghiacciai dominano il paesaggio.

La fine dell'estate invita invece ad assaggiare il vino novello e le caldarroste, accarezzati dall'aria fresca nel cielo terso dell'autunno. Tra valli rigogliose dal clima mediterraneo e vette innevate tipiche del paesaggio tirolese, Lagundo ben rappresenta la grande varietà naturale e territoriale caratteristica del Meranese e invita a scoprirla lungo i suoi innumerevoli percorsi.

Adagiata sulle sponde dell'Adige a pochi chilometri da Merano, Lagundo include le frazioni di Riolagundo, Foresta, Riomolino, Plars e Velloi, che si estendono dalla Valle dell'Adige fin su agli alpeggi, in una terra ricca e multiforme, meta ideale di ogni escursionista. Lagundo vanta infatti il più alto numero di itinerari tra le località della zona, straordinariamente vari sia per difficoltà che per paesaggi, da esplorare a piedi o in mountain bike.

Potrete scegliere tra percorsi in alta quota, escursioni ai bellissimi laghi di Sopranes e agli affascinanti ghiacciai del Parco Naturale del Gruppo di Tessa, tranquille passeggiate tra frutteti e vigneti, gite adatte a tutta la famiglia alla scoperta di chiese e antichi castelli, e naturalmente i famosi waalwege, itinerari che lungo gli antichi canali d'irrigazione. Tra i percorsi più panoramici e conosciuti, vanno citati il Waalweg di Lagundo e la Passeggiata Tappeiner, mentre chi preferisce addentrarsi nella storia e nella cultura della valle può passeggiare tra i paesi, visitando la bella chiesa parrocchiale, il Convento di Maria Steinach, i menhir di Lagundo o le rovine della testata di un ponte romano eretto lungo la Via Claudia Augusta.

La primavera e l'autunno sono l'occasione migliore per ammirare questi piccoli paesi in tutta la loro bellezza, nell'affascinante contrasto tra i colori delle valli e il candore delle cime ricoperte dalle nevi perenni. Baciati dal sole e avvolti nel profumo dei fiori o dell'uva, potrete esplorare i borghi, le verdi vallate e le imponenti vette, per poi sostare in un maso o in un accogliente ristorante e degustare le mille prelibatezze altoatesine. Assaggiate il vino novello accompagnato da caldarroste, speck e altre specialità locali durante il Törggelen, oppure visitate la Latteria Lagundo e lo stabilimento della birra Forst, per una vacanza che coniughi sole, natura e buona tavola.

Hotel: Lagundo

Eventi: Lagundo

Altre strutture: Lagundo

Itinerari: Lagundo

Articoli: Lagundo

Alto Adige Balance

In Alto Adige ogni stagione è importante sia per il territorio che per la salute del proprio corpo. Soprattutto la primavera significa calde giornate di sole da trascorrere tra vigneti, boschi e prati, mentre la...

Il Törggelen secondo la tradizione

Il Törggelen è una delle usanze più famose dell'Alto Adige il cui nome trae origine dal latino, significa pigiare, torcere, ed indica la pressatura dell'uva dopo la vendemmia.
Un tempo infatti amici e conoscenti...

Parchi naturali nelle Dolomiti

A tutt'oggi, nelle Dolomiti varie aree sono state dichiarate protette ufficialmente; quelle che ancora non lo sono, ben si difendono a causa della loro struttura morfologicamente selvaggia (altre aree, già sfruttate...