Trekking

Trekking – Lagorai Panorama

Difficoltà:

Grado E = escursionisti

Lunghezza:

40 km

Dislivello:

1335 m

Ore:

16:30

Altitudine min.:

2018

Tour circolare panoramico a tappe lungo quella che fu la linea di difesa Austroungarica e la contrapposta italiana durante la Prima Guerra Mondiale. Da vedere lungo il percorso: le fortificazioni e i sentieri di guerra, i pascoli e le malghe ancora attive, le valli Campelle e Orsera e i laghi alpini. Il tutto contorniato da una vista spettacolare sulla Catena del Lagorai e Cima d’Asta.

È consigliabile fare il percorso da maggio a settembre, verificare sempre il meteo e la disponibilità dei rifugi prima di intraprendere il percorso, essere allenati e partire prima delle 10.00 dal Passo Manghen. È possibile percorrere l’itinerario in senso orario o antiorario. Il Passo Manghen è raggiungibile dalla statale 47 della Valsugana uscendo a Borgo Valsugana e seguendo le indicazioni per Telve Valsugana in direzione Passo Manghen. Nei pressi del rifugio si può parcheggiare l’auto.

Primo giorno: Passo Manghen – Rifugio Caldenave
Dislivello: 1.087 mt in salita, 1.335 mt in discesa
Sviluppo: 15,8 km
Tempo di percorrenza: 6 ore
Punti d’appoggio: Malga Montalon, Garni Sat Lagorai.

Dal passo si imbocca il sentiero Sat 322 fino alla Forcella Pala del Becco, dove biforca con il 322B che si segue fino all’incrocio con il Sat 362 per raggiungere Malga Montalon (2 ore e ’45). Dalla malga si scende in Val Campelle fino ad incrociare la strada che la risale (1 ora e ’30). Proseguendo su una strada asfaltata per circa 300 metri si trovano le indicazioni per il Rifugio Caldenave “Claudio e Renzo”, raggiungibile a piedi in 1 ora e ’15 minuti seguendo il sentiero Sat 332.

Secondo giorno: Rifugio Caldenave - Malga Conseria
Dislivello: 908 mt in salita, 860 mt in discesa
Sviluppo: 12,6 km
Tempo di percorrenza: 5 ore e 30 minuti di cammino
Punti di appoggio: Ricovero Lasteati/Coro Sasso Rotto.

Dal rifugio Caldenave si prosegue per il Sat 332 e poi per il sent. 373 A/Bis fino alla forcella di Val Orsera (1 ora e ’30). Qui si incrocia il Sat 373 che scende da Forc. Segura e continua verso nord per Forc. delle Buse Todesche. Seguendo questa direzione, si giunge a forcella Magna in circa due ore. Dalla Magna si intraprende il Sat 326 e in un’ora e ’30 si arriva prima al Passo Cinque Croci e poi al Rifugio Malga Conseria.

Terzo giorno: Malga Conseria – Passo Manghen
Dislivello: 831 mt in salita, 637 in discesa
Sviluppo: 12,6 km
Tempo di percorrenza: 5 ore di cammino
Punti di appoggio: Malga Val Cion

Dal Rifugio Conseria si sale al Passo Cinque Croci e poi si prosegue per Malga Val Cion (sentiero Sat 318, un’ora, 170 mt disl.). Continuando poi per un’ora lungo il sentiero 318 sia raggiunge Forcella Valsorda passando per Passo Val Cion; da qui si procede lungo il Sat 322 attraverso un panoramico saliscendi e in circa due ore e mezza di cammino si arriva a Passo Mangh