Sport

Malga Ciapela: Valle di Franzedas e Passo di Forca Rossa

Difficoltà:

Mediamente difficile

Ore:

04:00
  • Partenza 1449 m
  • Arrivo 2490 m (quota massima)
  • Segnavia n. 610-689-694.

Da Malga Ciapela ci si muove in direzione del Camping e si attraversa tutto il Pian Grant, lasciando la vettura al ponte sul Ru Scalon. Da qui si prosegue sulla mulattiera militare che va al Rifugio Falier e dopo alcuni tornanti, arrivati ad un bivio, si devia a sinistra.
Si salgono lentamente alcuni tornanti raggiungendo la bella Valle di Franzedas e la malga che lasciamo sulla sinistra.
Risaliamo la valle attraverso un sentiero assai ripido. Davanti a noi, in alto, si intravede la Forca Rossa incuneata tra il Col Becher (2444 m) e il Piz Le Grane (2760 m), mentre a sinistra la catena dell'Aula chiude il versante sinistro della valle.
Risalita la conca erbosa lasciamo il segnavia n. 689 che porta al Passo di Col Becher e continuiamo sul segnavia n. 694 che in breve ci porta a Forca Rossa attraverso una larga mulattiera militare.

Il Passo di Forca Rossa fu considerato un punto strategico di notevole importanza durante la Ia Guerra mondiale. Non fu un caso che già il primo giorno di guerra il battaglione alpino "Val Cordevole" lo occupasse, attestandosi per averne il pieno controllo. Il Passo è la principale via di comunicazione tra Malga Ciapela e il Passo San Pellegrino e quindi si può capire quale sia stata la sua importanza durante il conflitto.