Sport

La Via Arthur-Hartdegen: intorno al Bachertal di Riva di Tures

Lunghezza:

14 km

Dislivello:

840 m

Ore:

08:00

Punto di partenza: Riva di Tures (1598 mt.)
A colpo d'occhio: Riva di Tures - Malghe Covolo - Ursprungalm - Rifugio Roma - Riva di Tures
Punto più elevato: attraversata del Riesernock (circa 2380 mt.)
Dislivello: 840 m 
Difficoltà: escursione da cinque scarponi

Consigli ed indicazioni utili: questo lungo sentiero alpino circonda ad altezza malghe e morene i pendii del Bachertales. Il tour è consigliato solo a camminatori in buone condizioni fisiche e a coloro che non soffrono di vertigini. A costoro l'itinerario offre una splendida visuale sulla valle di Riva di Tures, le cime delle Vedrette di Ries ed il gruppo del Dura. A metà strada una non difficile, ma esposta, scarpata (20 - 30 mt.) richiede l'assoluta mancanza di vertigini. La scarpata è provvista di una corda di sicurezza.

Descrizione dell'itinerario: da Riva di Tures (1598 mt.) seguiamo la strada della Valle dei Dossi per 1,5 chilometri verso l'interno della valle fino ai parcheggi. Qui svoltiamo a destra per percorrere il sentiero numero 8 A lungo la via d'accesso dei masi e attraversare il Knuttenbach (fiume). Passando accanto all'Ebnerhof, risaliamo il bosco in direzione est, per girare in seguito a sinistra.
Sempre sullo stesso sentiero (8 A) attraversiamo il bosco fino a giungere all'Unteren Kofleralm e, dopo il susseguente bosco, ad una piana su cui si trova l'Oberen Kofleralm (2192 mt.; da Riva di Tures 2 ore), da dove inizia anche la pianeggiante via d'alta montagna. Attraversando diversi alpeggi e malghe, si prosegue in direzione est, salendo e scendendo alternativamente, fino all'Ursprungsalm con i suoi scroscianti fiumi montani (2396 mt.).
Dopo l'attraversata del fiumiciattolo proveniente dal ghiacciaio del Sasso Lungo, si giunge ad una dorsale rocciosa con le estese lingue ghiacciate. Qui prendiamo l'Arthur-Hartdegen-Weg (segnaletica 8), costruito nel 1910 dalla sezione Kassel dell'Alpenverein tedesco e austriaco come collegamento con il Rifugio Roma, il Sasso Lungo e la Barmer Hütte. La via d'alta quota porta il nome del presidente di tale associazione.
Dopo aver aggirato i ripidi pendii rocciosi del Riesernock, raggiungiamo il maestoso anfiteatro roccioso sotto il Collalto. In seguito attraversiamo le murene e diversi fiumiciattoli, per arrivare al Rifugio Roma (Hochgall Hütte), una splendida baita aperta d'estate (2276 mt.). Da qui prendiamo l'Hüttenweg (segnaletica 1) attraverso il bosco, per continuare per un'altra ora e mezza nel fondovalle di Riva di Tures (1536 mt.).

Cartine geografiche: Freytag & Berndt, foglio 152 (Mayrhofen - Zillergrund - Valle Aurina); Kompass, foglio 82 (Valli di Tures e Aurina).