Sport

Cimòn della Pala

Difficoltà:

Grado EE = escursionisti esperti

Dislivello:

1000 m

Ore:

06:00

Descrizione: da San Martino di Castrozza saliamo a Colverde, con la telecabina e in 45 minuti, attraverso il sentiero 712, raggiungiamo la base della parete. Cavi metallici, placche, cenge e camini attendono la nostra scalata, ma sempre ben attrezzata. La salita termina in prossimità di un piccolo varco tra due guglie. Proseguiamo, ora, verso il ghiaione ed arriviamo al Bivacco Fiamme Gialle (9 posti letto). L'ascesa richiede 4 ore. Proseguiamo verso la cima e giungiamo al Bus del gat: una caverna che ci regala un panorama superbo sulla vallata sottostante. Passaggio obbligato a carponi, per raggiungere la vetta.

Per saperne di più
Con il termine "pala" si indicano ripidi pendii erbosi, spesso adibiti a pascolo, che stanno alla base delle pareti. Tale toponimo si è poi esteso passando a designare le rocce sovrastanti. Il nome originario di pala si pensa fosse riferito ai torrioni, pinnacoli e alla larga parete di una montagna precisa: la Pala di San Martino. Solo in seguito il termine è stato esteso a tutto il gruppo.

Partenza: San Martino di Castrozza
Arrivo: Cimòn della Pala
Tempo di percorrenza: 45 minuti per raggiungere l'inizio della ferrata; 4 ore per l'ascesa.
Difficoltà: percorso impegnativo, ma ben attrezzato
Dislivello: 1000 metri di dislivello lungo la via ferrata

Note: per percorrere l’itinerario in tutta sicurezza, si consiglia di contattare le locali guide alpine " Aquile di San Martino"