Fiumi, Laghi, Cascate

Lago di Santa Croce

Difficoltà:

Grado E = escursionisti

Ore:

05:30

E' il più settentrionale dei "Laghi Lapisini": appena sopra, la Sella di Fadalto. Considerato una delle maggiori attrattive dell'ubertosa regione dell'Alpago, appendice settentrionale del grande Altopiano del Cansiglio. Il lago si trova compreso tra la costiera del Nevegal-Visentin ad ovest e le pendici del gruppo Col Nudo-Cavallo ad est.
E' un lago naturale formatosi per una frana del Monte Millifret.

  • Salita da Tambre d'Alpago alla Forcella Palantina, ore 2,30: la salita si svolge lungo l'Alta Via n. 7; giunti a Casera Palantina si può proseguire fino alla Forcella godendo di una magnifica vista. Dal paese di Tambre si risale il sentiero 923 la Val Colindes, raggiungendo il piazzale di Malga Colindes. Per carrozzabile si raggiunge Malga Pian delle Lastre da cui per il percorso contrassegnato C fino al bivio per casera Palantina: ore a destra per la casera, indi per la forcella.
  • Traversata della Forcella Lastè e discesa in Val Salàtis, ore 5,30: raggiunto il bivio prima di casera Palantina si imbocca il sentiero 922 (Alta Via n.6) che entra nella Val della Piera. Si risale la valle fino al rifugio Semenza, ore 1,30: dietro al rifugio si trova la Forcella Lastè. Si scende ora sul sentiero 924 nella Val Sperlonga fino alla strada asfaltata Tambre Pianon.
  • Sul Monte Dolada, ore 1,30, per esperti (parcheggio): raggiunto il paese Pieve d'Alpago proseguire per il rif. Carota, quindi per il rif. Dolomieu Alle spalle del rifugio parte un sentiero che si inerpica su un costone e perviene su una forcella rocciosa: si scorge a nord il lago di Val Gallina. Appena sotto la forcella, utilizzando delle tracce si sale sulla cresta.