Escursioni

Escursioni nella natura a Cima Sappada-Piani del Cristo

Difficoltà:

Facile

Lunghezza:

3 km

Dislivello:

130 m

Ore:

02:00

Escursione facile adatta a tutti gli escursionisti, anche i meno allenati, l'altitudine massima raggiunta è 1420 m. Percorso ben segnalato, non pericoloso e senza problemi di orientamento, anche se non lo consigliamo dopo precipitazioni abbondanti, perché fangoso.
Da Cima Sappada si prende la strada asfaltata che dalla chiesa attraversa le case della borgata e si percorre circa 1 km fino alla stradina sterrata laterale sinistra con indicazione "Sorgenti del Piave - Val Sesis"; il sentiero si accosta alla destra del torrente e risale, lungo un percorso divertente che è stato di recente ripristinato, presentando tronchi di legno per farvi attraversare i numerosi corsi d'acqua che vanno ad alimentare il Piave. Sarete attorniati da un paesaggio molto suggestivo, caratterizzato dalla formazione rocciosa di calcari verdi resi lisci dalle limpide acque del torrente; il profumo del bosco di abeti rossi, il silenzio interrotto solo dal canto degli uccelli e dal Piave, renderanno molto piacevole questa facile escursione.
Dopo una breve rampa in salita, lungo scalini in legno che seguono la naturale pendenza del terreno, attraverserete la strada principale per poi immettervi ancora sulla destra su un sentiero che sfocia nel bel mezzo di sedimenti glaciali dove scorre il "torrente Piave", che offre degli scorci stupendi. Si raggiunge quindi il Rifugio Piani del Cristo.
Durante il percorso avrete modo di individuare, a seconda del periodo, diverse specie floristiche fra le quali la vulneraria, il tarassaco, il ranuncolo, la cresta di gallo, il geranio silvano, la manina rosea, l'aquilegia scura, il raponzolo, il fiordaliso montano, la brunella comune, la vedovella alpina, la parnassia, il doronico austriaco, la campanula barbata, la cicerbita alpina, la veccia silvana, il verbasco nero, il botton d'oro ed il giglio martagone.