Escursione con le racchette da neve al col costaccia

Ore:

01:00

In macchina percorriamo una stretta stradina di montagna. Il cielo è limpido, il sole splende - e purtroppo fa molto freddo. Ma noi non lo temiamo: le nostre tute da sci ci tengono al caldo. E poi oggi non ci mancherà sicuramente il movimento: in programma c'è una passeggiata con le racchette da neve - un'affascinante via di mezzo tra camminare e sciare.

Ma prima il nostro mezzo deve portarci fino a Campill/Longiaru. Da lì proseguiremo in salita fino agli ultimi masi a 1.633 metri di altezza.

Una volta arrivati non c'è più la possibilità di ritirarsi. Dopo aver allacciato delle modernissime racchette da neve ed aver preso i bastoni da passeggio ci mettiamo in cammino sul bel manto di neve che copre gli alpeggi. Seguendo la marcatura n. 9 passo per passo saliamo più in alto, in fila indiana e avvolte uno vicino all'altro. Siamo lontani dalla confusione e dallo stress quotidiano. Il percorso ci porta attraverso magnifici boschi di larici, in parte attraverso campi aperti coperti di neve, ci fa passare vicino a piccole baite in legno presso le quali ogni tanto ci riposiamo per un po'. A volte incrociamo delle tracce di sci - la zona in parte è adatta anche per semplici ma divertenti escursioni con gli sci. Ma anche con le racchette da neve siamo in grado di goderci al massimo il magnifico paesaggio e la splendida veduta. La nostra meta è la cima del Col Costaccia che si trova a quota 2.199 metri. La raggiungiamo salendo prima sulla sottostante cima Goma.

Davanti a noi si trovano le Dolomiti del Gruppo Puez Odle. Abbiamo una magnifica veduta su tutte le cime delle Dolomiti a est della Val Badia.