Camminate

Tra boschi e laghi

Difficoltà:

Mediamente difficile

Lunghezza:

22 km

Dislivello:

420 m

Ore:

04:00

Partenza: Padola, campi da tennis
Commento: percorso naturalistico tra boschi e laghi

Percorso:
Si parte dai campi da tennis di Padola, si imbocca la stradina asfaltata verso sinistra, si raggiunge un bivio e si prosegue verso sinistra, e si attraversa un ponte. Dopo circa 2,9 km si arriva nei pressi di una grande casa, si svolta a sinistra e si percorre una mulattiera che conduce ad un ponte. Attraversato quest'ultimo si svolta a destra (ignorando sulla sinistra un'invitante strada sterrata), e subito dopo si svolta a sinistra, proseguendo nel bosco paralleli al torrente.

Si continua dritti al primo trivio, mentre al secondo si svolta a destra fino a raggiungere l'acquedotto. Si prosegue per la mulattiera che affianca l'acquedotto, si attraversa una strada asfaltata, che conduce brevemente al suggestivo Lago di Campo; si attraversa poi un'altra strada asfaltata, si scendono alcuni gradini ed attraversato un prato si continua a seguire la linea dell'acquedotto. Nei pressi di un campo di calcio si raggiunge la strada asfaltata che a destra sale verso il Passo Zovo (o di S. Antonio) e a sinistra scende verso Padola; fin qui sono stati percorsi 8 km circa. Si imbocca la strada in salita verso il Passo Zovo, si incontra poi la chiesetta di S. Anna (sulla sinistra), e si prosegue fino alla mulattiera che si stacca sulla destra (indicazioni per Casera Aiarnola, lago Aiarnola, quota1380 m).

Da qui si inizia a salire, con alcuni tratti difficili per pendenza e fondo sconnesso, e dopo 10.17 km dalla partenza si arriva ad un trivio: si prosegue a sinistra seguendo le indicazioni per passo S. Antonio (segnavia CAI n. 164). Da questo punto si prosegue nel bosco , si incontra un bivio (Pra della Monte), proseguendo a sinistra verso il passo. Dopo essere arrivati su una radura si prosegue a destra e si incontra un bivio al chilometro 12,45 al quale si prosegue diritti (si tiene la destra); ancora dritti al successivo bivio (tenendo la sinistra). Dopo alcuni saliscendi si arriva alla strada del Passo Zovo, si svolta a destra fino alla vetta del passo e si seguono poi le indicazioni per Danta. Si procede in discesa fino al km. 14,6 e si imbocca la strada sterrata che prosegue dritta in salita verso Forcella Zambei.

Dopo 15,37 km dalla partenza si incontra un bivio, si svolta a sinistra e si imbocca, dopo aver superato una sbarra, una mulattiera un discesa. Arrivati ad un trivio si prosegue sulla mulattiera centrale con indicazione S. Anna che si biforca subito; in questo caso si segue la mulattiera di sinistra (che è la più marcata), e si continua sulla strada principale. Dopo circa 17 km si abbandona la mulattiera per seguire un sentiero difficilmente ciclabile che scende nel bosco (si è aiutati dal cartello per S. Anna, e dai segni bianco rossi che contraddistinguono il sentiero).

Al chilometro 17,8 termina il sentiero, si svolta a destra e ci si immette in una mulattiera molto sconnessa, e poco dopo si svolta a sinistra continuando in falsopiano. Si arriva poi alla chiesetta di S. Anna, si svolta a destra e si continua in discesa verso il centro di attraversa, si supera un ponte ed in corrispondenza di una chiesetta si svolta a Padola, la si attraversa, ritornando ai campi da tennis, punto di partenza.