Escursioni

Alta Via 4 - l'Alta Via delle Dolomiti

Difficoltà:

Grado EE = escursionisti esperti

Lunghezza:

85 km

Ore:

00:00

L'Alta Via delle Dolomiti n. 4, denominata "di Grohmann", è dedicata all'alpinista austriaco Paul Grohmann che a metà dell'800 scalò per primo alcune delle più importanti vette dolomitiche, quali i Tre Scarperi, la Croda dei Baranci, la Cima Grande di Lavaredo, il Cristallo, il Sorapiss e l'Antelao, e collega la zona delle Tre Cime con il bellunese. Punto di partenza è San Candido e di arrivo Pieve di Cadore.

Questa traversata, svillupata lungo percorso di circa 85 km, percoribbili in 6 tappe, si addentra nelle alte montagne delle Dolomiti attraverso sentieri e mulattiere non particolarmente faticosi ed in buone condizioni, resi evidenti dalla segnaletica; solo l'itinerario che prevede la salita al Rifugio Vandelli-Bivacco Còmici richiede una certa esperienza d'alpinismo.

Dati tecnici

Percorso: San Candido (BZ) - Pieve di Cadore (BL)
Giorni di percorrenza: 6
Lunghezza del Percorso: 85 km circa
Rifugi lungo il percorso principale: 11
Bivacchi lungo il percorso principale: 1
Ristori lungo il percorso principale: 2
Tappa più lunga: dal Rifugio Galassi al Rifugio Antelao e Pieve di Cadore - VI tappa - tempo di percorrenza 7 ore e 30
Tappa più breve: dal Rifugio Vandelli al Bivacco Comici – IV tappa – tempo di percorrenza 4 ore
Tempo totale di percorrenza: 36 ore
Difficoltà: da E a EEA
Dislivello totale in salita: 4500 m
Dislivello totale in discesa: 4800 m
Dislivello massimo in salita: 1230 m, da San Candido al Rifugio Locatelli
Dislivello massimo in discesa: 970 m, da M. Tranego a Pieve di Cadore
Quota massima: 2624, Forcella della Neve
Quota minima: 880 m, Pieve di Cadore
Gruppi dolomitici interessati: 8
Periodo consigliato: fine giugno-settembre
Periodo apertura rifugi: 20 giugno-20 settembre
Segnaletica: buona ovunque

Cartografia consigliata

Carte Tabacco 1:25.000
- n.010 “Dolomiti di Sesto”: da San Candido al Rifugio “Fratelli Fonda Savio”
- n.017 “Dolomiti di Auronzo e del Comèlico”: dal Rifugio “Fratelli Fonda Savio” al Passo Tre Croci
- n.03 “Cortina d’Ampezzo e Dolomiti Ampezzane”: dal Passo Tre Croci al Rifugio “Pietro Galassi”
- n.016 “Dolomiti del Centro Cadore”: dal Rifugio “Pietro Galassi” a Pieve di Cadore

Le tappe

I tappa: San Candido - Rifugio Tre Cime di Lavaredo-Locatelli - Rifugio Auronzo
Tempo di percorrenza: 6 ore e 30 minuti
Sentiero: SS52, n.105, 10 e 11, 105, 102

- Variante I: da Dobbiaco-Toblach al Rifugio Tre Cime di Lavaredo e al Rifugio Auronzo
- Variante II: da Sesto-Sexten al Rifugio Tre Cime di Lavaredo e al Rifugio Auronzo

II tappa: Rifugio Auronzo - Rifugio Fratelli Fonda Savio - Rifugio Città di Carpi
Tempo di percorrenza: da 4 ore e 30 minuti a 6 ore e 30 minuti a seconda del percorso scelto
Sentiero: n. 117, 112; 117, 116

III tappa: Rifugio Città di Carpi - Rifugio Vandelli
Tempo di percorrenza: 5 ore e 30 minuti
Sentiero: n. 120, SS 48b, SS 48, 215

IV tappa: Rifugio Vandelli - Bivacco Comici
Tempo di percorrenza: 4 ore
Sentiero: n. 243

V tappa: Bivacco Comici al Rifugio San Marco - Rifugio Galassi
Tempo di percorrenza: 5 ore e 30 minuti
Sentiero: n. 243 oppure 243, 226 poi 227

VI tappa: Rifugio Galassi - Rifugio Antelao - Pieve di Cadore
Tempo di percorrenza: da 7 ore a 7 ore e 30 minuti a seconda del percorso scelto
Sentiero: n. 250, 258, 250, 250/253

N.B. Si consiglia, prima di intraprendere l'itinerario, di informarsi sul meteo e verificare l'apertura dei rifugi e la loro disponibilità.