Il lino: dalla pianta alla stoffa

Dolomiti Makers

Dove:

Teodone

Il Museo degli usi e costumi organizza una giornata tematica dedicata al lino, con dimostrazioni, stand informativi, musica e specialità gastronomiche.

Il lino è utilizzato per la produzione di fibre tessili e di olio. Ancora fino a un secolo fa molte famiglie contadine sudtirolesi coltivavano questa pianta per il proprio fabbisogno, ricavandone stoffe e capi di vestiario. Nel frattempo la pianta di lino è scomparsa dal paesaggio coltivato, come pure sono scomparsi i rotoli di tessuto di lino dagli armadi. Di recente si è però riscontrato un rinnovato interesse per questa fibra naturale, con un aumento della domanda di tessuti di lino. Nel corso della giornata tematica, al Museo verranno illustrate le varie fasi di lavorazione del lino, come la scapsolatura, la gramolatura, la filatura, l’aspatura e la tessitura. Si potranno inoltre visitare alcuni stand informativi e un piccolo laboratorio di bricolage per bambini, gustare le specialità gastronomiche proposte e ascoltare musica dal vivo (dalle ore 11 alle 17).

Luogo

Museo provinciale degli usi e costumi

Orari

13/10/2019

 

11:00 - 18:00

Come arrivare

Il museo é raggiungibile da Brunico o dalla Valle Aurina passando per l`anello nord. Per chi arriva dalla statale della Val Pusteria si consiglia l'uscita Brunico est. Dista ca. 2 km da Brunico ed é dotato di un ampio parcheggio.

Organizzatore

Museo Provinciale degli Usi e Costumi, Via Herzog-Diet 24, Teodone

Contatti

+39 0474 552087
volkskundemuseum@landesmuseen.it

L'organizzatore è responsabile per il contenuto di questa pagina, pertanto, per qualsiasi richiesta vi consigliamo di contattarlo direttamente. DESTINATION S.r.l. non può assumersi alcuna responsabilità di quanto riportato e all'effettivo svolgersi della manifestazione.

Hotel