Disputa di Lipsia

Dove:

Bressanone

Lipsia, estate 1519. Al castello di Pleissenburg si stava svolgendo

il dibattito teologico sulla suprema autorità in materia

di fede e che porterà alla rottura definitiva tra Lutero e i suoi

sostenitori e il Cattolicesimo Romano. Organizzato dall’università

di Lipsia, il dibattito divenne noto come disputatio de

Leipzig, o Disputa di Lipsia.

Gli studenti della scuola di San Tommaso di Lipsia furono

allora oggetto di notevole interesse, perché accompagnarono

la celebrazione eucaristica che si svolse proprio durante i

dibattiti. La chiesa di San Tommaso ospitò la spettacolare

rappresentazione di una messa (si presume fosse la missa et

ecce terrae motus di Antoine Brumel) che faceva risuonare

dodici voci diverse in armonia. Questa supposizione sta alla

base del progetto sulla “Disputa di Lipsia” imbracciato dagli

ensemble vocali Amarcord e Calmus, che portano in scena

l’importante dibattito storico.

Negli ultimi decenni sono emersi dalle file del Coro di San

Tommaso di Lipsia alcuni ensemble vocali brillanti. Di questi

gli ensemble Calmus e Amarcord ottennero senza dubbio

il maggior successo, il primo con organico misto con una

soprano nella voce superiore, il secondo con voci esclusivamente

maschili. Nel 2017 i due ensemble per la prima volta

cantarono in comune nella Chiesa di San Tommaso a Lipsia.

Questo progetto con musica rinascimentale fino a 12 voci è

stato pubblicato sotto il titolo “Disputa di Lipsia”.

 

Amarcord & Calmus Ensemble

• • •

Antoine Brumel: Missa Et Ecce Terræ Motus

Werke von / opere di Johann Walter,

Stephan Zirler, Michael Praetorius

Luogo

Duomo di Bressanone

Orari

05/09/2020

 

20:00 - 00:00

Organizzatore

Musik & Kirche, Bastioni Maggiori 29, Bressanone

Contatti

+39 0472 836 424
info@musikkirche.it

L'organizzatore è responsabile per il contenuto di questa pagina, pertanto, per qualsiasi richiesta vi consigliamo di contattarlo direttamente. DESTINATION S.r.l. non può assumersi alcuna responsabilità di quanto riportato e all'effettivo svolgersi della manifestazione.