Il bagno turco

Il bagno di turco o bagno di vapore rappresenta un momento di relax e di vero benessere, durante il quale associare agli effetti benefici del vapore, quali la pulizia della pelle, il miglioramento delle attività respiratorie, momenti di pura socializzazione, come nella più antica tradizione orientale: un tempo infatti, era luogo di incontri e riunioni.

Che cos'è il bagno turco

Il bagno turco è forse uno dei trattamenti più antichi: si hanno tracce già tra gli egizi, greci, romani e successivamente tra gli arabi, che ripresero la tradizione con gli hammam. Si tratta di un trattamento da fare all'interno di stanze chiuse, nelle quali la temperatura raggiunge al massimo 60°, mentre l'umidità è molto alta, dal 90 al 100%.

Rispetto alla sauna finlandese, la sudorazione è meno intensa, ma dato che la durata di un bagno turco è superiore, la quantità di sudore traspirato spesso è molto maggiore. Attraverso la traspirazione si favoriscono alcune attività del corpo, quali la circolazione, la pulizia profonda della pelle. Tonifica, rilassa e aiuta il sistema nervoso a combattere lo stress quotidiano.

Di solito la seduta si svolge in due fasi: prima si entra in una stanza ricca di vapore, dove si rimane per 15 minuti sdraiati per favorire la circolazione, e poi ci si immerge poi in una vasca d'acqua fresca. Il percorso va fatto più volte, al termine del quale, seguirà una fase di relax di 20 minuti e un massaggio conclusivo.

Per chi soffre di disturbi cardiovascolari e di malattie cutanee il bagno turco non sarebbe indicato.

Hotel