Centri Termali

L'attività termale è una realtà importante nell'area del Trentino e dell'Alto Adige. I principali centri termali sono Levico Terme e Vetriolo Terme nella Valsugana (acque arsenicali-ferruginose), Pejo (acqua con carbonio e zolfo), Rabbi (acqua ricca di sali ma priva di solfato di calcio e frizzante) nella Val di Sole, le Terme Dolomia in Val di Fassa (acqua ricca di zolfo ed altri minerali), le Terme di Comano e quelle di Merano. Anche il Bellunese disponeva di un piccolo e caratteristico centro termale: le Terme delle Dolomiti, oggi chiuso.

Non occorre essere dei salutisti per poter apprezzare il piacere ristoratore e rilassante di una vacanza alle terme o in un centro salute. Tra i più antichi sistemi di cura del mondo, la medicina termale svolge una importante funzione nella prevenzione, cura e riabilitazione di importanti patologie dando grande sollievo a disturbi e dolori.

Possono, infatti, curare problemi cardiovascolari, ginecologici, dermatologici e di obesità, oppure disturbi agli apparati digerente e nervoso. Si rilevano anche molto utili nei processi di riabilitazione per la benefica azione dello zolfo sulle cartilagini articolari e per l'azione antinfiammatoria del bicarbonato di sodio. A complemento delle cure naturali ci si può sottoporre a fisioterapia, agopuntura, elettroterapia e somministrazione di essenze vegetali.

Hotel