Leggenda del Lago di Agordo

Una leggenda narra che la conca di Agordo fosse anticamente coperta di acque, poi defluite per intervento di San Martino, evocato da una coppia di genitori che avevano visto scivolare il loro piccolo, di nome Agordo, nel lago. Il Santo estrasse allora la sua spada e diede un violento colpo sulle rocce che aprirono un varco e l'acqua cominciò a scorrere a valle, liberando il bacino. In fondo al lago riemerse il piccolo sano e salvo. Una leggenda non troppo leggenda, in quanto da ricerche geologiche è emerso che tra il 4000 e il 3800 a. C. esistesse effettivamente un lago e che la sua durata fu di circa 6 o 7 secoli.