Arrampicare in Alpago

La palestra più nota in zona è certamente quella della Parete dei Falchi di Soverzene, alta sino a 150 m, con delle belle e frequentate vie su roccia buona e versatile: chiedere informazioni in loco a chi sta arrampicando.

Non vi sono mete particolari sui monti alpagoti - gruppo Col Nudo-Cavallo -, causa sia la friabilità, sia la mancanza di relazioni o gli accessi lunghi. Tuttavia, a Tambre d'Alpago opera la guida Ettore Bona. Ad esempio, egli ha aperto delle vie sulla bella parete E del Guslòn (via del tetto, V e VI, roccia buona).