dal 26-04-2010

Wellness a km 0. In Alto Adige si può

La fragranze del pane appena sfornato, il profumo del fieno e dell'albicocca appena colta dall'albero... sono i profumi dell'Alto Adige, che per primo ha saputo sfruttare i suoi genuini prodotti non solo nell'alimentazione, ma anche nel sempre più diffuso mondo del wellness, per questo si parla di benessere a km 0.

In Alto Adige si sfruttano infatti da tempo le proprietà benefiche di prodotti, piante e minerali del territorio, come mele, uva, lana, provenienti da campi a coltivazione biologica, da vigneti e frutteti a indicazione protetta per garantire un benessere naturale al 100%. Non è un caso quindi che in questa terra di confine siano concentrate quasi il 30% delle beauty farm italiane, a conferma che qui la salute, il relax e lo star bene sono fattori cardini.

Bagni di fieno al pino mugo della Val Sarentino, relax nella lana delle pecore della Val d'Ultimo, impacchi di mele e massaggi al gel d'albicocca della Val Venosta, peeling alla polvere di marmo di Lasa... sono solo alcuni dei trattamenti che potrete provare, ciascuno con specifiche proprietà terapeutiche. Antiche tecniche note da secoli, che vengono rinnovate e riproposte alla luce delle conoscenze moderne, come la recente paneterapia che si sta sviluppando in Alto Adige: un tempo, infatti, dopo aver sfornato i pani era usanza sdraiarsi nel forno ancora caldo per trovare sollievo dai reumatismi.

Hotel