Come arrivare in Friuli

Le Dolomiti Friulane Patrimonio dell’Unesco sono suddivise tra le province di Pordenone e Udine, tra Valcellina, la Valle del Tagliamento e la Val Tramontina. Per ammirare queste splendide montagne, è possibile raggiungere il Friuli sia in auto, in treno, in aereo e in autobus.

Come arrivare in auto

La regione del Friuli Venezia Giulia è attraversata dall’A4 Torino-Trieste, l’A23 Palmanova – Udine – Tarvisio e dalla A28 Portogruaro – Conegliano.

Per raggiungere le Dolomiti nella Valle del Tagliamento, nell’alta provincia di Udine, due sono le autostrade che si possono percorrere: la A27 – uscita Pian di Vedoia e la A23 – uscita per la Carnia. Una volta usciti a Piani di Vedoia nel Bellunese si prosegue in direzione Auronzo di Cadore sulla SS 51. All’altezza di Lozzo di Cadore si devono seguire indicazioni per Forni di Sopra, a cui si arriva attraverso il Passo Mauria.

Per chi vuole raggiungere le Dolomiti della Valcellina, uscito dall’A27 Pian di Vedoia prosegue fino a Longarone e da qui si seguono le indicazioni per Erto e Casso. Per chi proviene da est è possibile uscire a Pordenone e seguire le indicazioni per Montereale Valcellina. Per la Val Tramontina, l’uscita consigliata è quella di Pordenone. Da qui si prende la superstrada Cimpello-Sequals, uscita Sequals e procedere in direzione Tramonti di Sopra e di Sotto.

Come arrivare in treno

Le stazioni più comode per raggiungere le Dolomiti friulane sono: Pordenone, Sacile, Udine, Carnia e Calalzo di Cadore. Pordenone e Udine sono collegati con tratte nazionali e internazionali e transitano treni diretti per Venezia, Roma, Napoli, Milano, Vienna. Dalle stazioni partono collegamenti con pullman di linea quotidiani.

Come arrivare in aereo

Gli aeroporti più comodi sono quello di Ronchi dei Legionari a Trieste e il Marco Polo di Venezia. Dall’aeroporto di Trieste si può raggiungere la stazione ferroviaria con navetta.

Come arrivare in autobus

La parte delle Dolomiti Friulane sono raggiungibili anche in autobus con servizio di linea che quotidianamente o stagionalmente copre le tratte Trieste-Auronzo di Cadore (in estate), Tolmezzo-Pieve di Cadore (2 corse giornaliere feriali), oppure con autobus in partenza da Pordenone e Udine.