Museo di Scienze naturali dell'Alto Adige

Il Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige, inaugurato nel 1997, si trova nel centro di Bolzano ed illustra, attraverso un'esposizione permanente, le caratteristiche del paesaggio e gli ambienti naturali dell'Alto Adige, focalizzando l'attenzione su geologia, botanica e zoologia. Attrattiva del museo sono gli acquari, uno ospita un esempi di barriera corallina, l'altro con il Nautilus, un fossile vivente.

Il Museo di Scienze Naturali di Bolzano trova posto nell'antica residenza urbana di Massimiliano I. Inserito all'interno del circuito dei Musei provinciali altoatesini, utilizza una serie di modelli, diorami, giochi per spiegare, in modo facile e divertente, il com'era paesaggio dell'Alto Adige.

Nella prima parte dell'esposizione viene illustrata l'evoluzione geologica dell'Alto Adige: il territorio milioni di anni fa era interessato da una forte attività vulcanica, erano presenti ghiacciai e barriere coralline che, modellati dagli agenti atmosferici, hanno plasmato il territorio così come noi oggi lo vediamo. Particolare attenzione viene riservata alle rocce metamorfiche, ai giacimenti di minerali, alle Arenarie della Val Gardena, ben visibili anche dal vivo nella Gola del Bletterbach, in Val Gardena, in Val di Funes, in Val d'Ega...

Nella seconda parte dell'esposizione vengono presentati gli ambienti naturali tipici dell'Alto Adige: le Alpi e gli alpeggi; i boschi; la montagna e i fondovalle, di cui vengono studiati flora e fauna.

Al Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige si possono osservare sia fossili, sia esemplari viventi, grazie alla presenza di acquari e terrari.

In un acquario di 9000 litri è ospitato un esempio di barriera corallina, che aiuta a capire com'era nel periodo del Triassico il territorio dell'Alto Adige: un immenso mare tropicale ricco di pesci, coralli e spugne.
L'acquario Nautilus è un acquario marino dedicato al Nautilus, un fossile vivente che vive sulla terra da circa 400 milioni di anni ed è rimasto immutato per milioni di anni. In Val Gardena sono stati ritrovati fossili di questi esemplari risalenti a circa 255 milioni di anni fa.

Ci sono poi acquari d'acqua dolce di fiume, lago e palude e alcuni terrari che ospitano i rettili dell'Alto Adige, tra cui le vipere.

Il piano terra del Museo di Scienze Naturali viene utilizzato per l'esposizione di mostre temporanee.

Il museo offre un ricco programma didattico per bambini e le scolaresche.

Orari e periodi d'apertura

Martedì - domenica dalle 10.00 alle 18.00 (scolaresche dalle ore 9.00)
Lunedì chiuso
Chiuso il 1º gennaio, 1º maggio e 25 dicembre

Tariffe

Intero: 5.00 €
Bambini fino a 6 anni: gratis
Ridotto: scolari, studenti, apprendisti, militari in servizio di leva o servizio civile, disabili, anziani (oltre 65 anni): 3,70 €
Comitive (min. 15 persone): 3.70 €/ a persona
Famiglie (max. 2 adulti con bambini): 10.00 €
Scolaresche: 1.20 €/ a persona

Iniziative didattiche (prenotazione obbligatoria)
- workshop/attività interattiva 1,5 - 2h (min. 10 partecipanti): 4.70 €/ a persona
- guida/attività interattiva 1h (min. 10 partecipanti): 3.20 €/ a persona

Visite guidate (min. 15 persone)- Prenotazione obbligatoria: 2.00 €/ a persona
Visite guidate per piccoli gruppi (meno di 15 persone) - Prenotazione obbligatoria: 30.00 €

Come arrivare al Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige

Il muso si trova in centro ed è quindi facilmente raggiungibile a piedi.

In auto: autostrada A22 del Brennero, uscita Bolzano Sud o Nord, proseguire per il centro. Parcheggiare in uno degli apposti parcheggi del centro, che distano non più di 10 minuti dal museo.

In autobus: scendere in Piazza Walther, alla stazione della autocorriere o a quella ferroviaria

In treno: stazione di Bolzano. Dalla stazione, 6 minuti a piedi.

Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige
Via Bottai 1, Bolzano
tel. +39 0471 412964
E-mail: info@naturmuseum.it

Hotel