DoloMythos - Il più Grande Museo sulle Dolomiti

Si trova nel centro di San Candido il più grande Museo sulle Dolomiti "Dolomythos". Nelle sale interne del Museo di Via Rainer le Dolomiti vengono illustrate nella loro totale spettacolarità e unica bellezza.

Un viaggio nel tempo per condurre lo spettatore nel mondo misterioso dei miti e delle leggende fino ai primordi dell'esistenza umana. Si possono scoprire i segreti delle pianti di milioni di anni fa e la loro misteriosa evoluzione, così come quali erano i dinosauri delle Dolomiti. Inoltre, è dedicata una parte al ricercatore Michael Wachtler e alle sue scoperte come la “Megachirella wachtleri”, l’antenato di serpenti e lucertole. Si racconta anche quello che è stato il più grande ritrovamento d‘oro nelle Alpi. Si trovano anche dei tesori di cristallo.

Ai bambini invece è dedicata una zona chiamata "Campo dei cercatori di tesori", dove ci si può immedesimare avventurieri o dei cacciatori di tesori nascosti, alla ricerca di dinosauri, cristalli, oro, fossili e molto altro.
In questo luogo ricco di storia e cultura si svolgono spesso anche mostre, conferenze, multivisioni e progetti.

Orari d'apertura del Museo Dolomythos

Il Museo è aperto tutto l’anno. Tutti i giorni fino al 30 novembre: 8.00 - 19.00.
Domenica chiuso

Si consiglia ai gruppi di prenotare in anticipo i biglietti d’ingresso.
Il museo è composto anche da una parte all'aperto che è visitabile solo in estate.
Visite guidate su prenotazione.

Prezzi d'ingresso

Adulti: 10,00€
Bambini da 4 a 14 anni: 6,00€
Bambini fino a 4 anni: gratuito
Biglietto famiglia (genitori e bambini fino a 14 anni): 24,00€
Gruppi più di 15 persone: 8,50€
Scolaresche: 3,50€
Pensionati (da 60 anni) e Studenti (sotto 27): 8,50€
Visita guidata (solo su richiesta): 25,00€

Come arrivare al DoloMythos

In auto

  • Da nord: autostrada del Brennero Monaco - Rosenheim - Kufstein (confine austriaco) - Innsbruck - Passo del Brennero (confine italiano) - Vipiteno - Bressanone. Uscita Bressanone e poi direzione Val Pusteria.
  • Dal Tirolo del Nord attraverso il Passo Resia, dirigendovi verso Merano, Bolzano ed infine Bressanone e seguendo da qui le indicazioni per la Val Pusteria. Se provenite dal Tirolo dell'Est (Osttirol), seguendo la strada statale della Pusteria da Lienz in Osttirol, proseguire per Prato Drava ed in seguito San Candido.
  • Dalla Svizzera passare per St. Moritz attraverso la Valle di Münster per Mustair fino ad arrivare all'unico valico del confine tra la Svizzera e l'Alto Adige. Da qui ci si dirige verso Tures in Val Venosta e dopo verso Bolzano.
  • Da sud: autostrada Verona - Trento - Bolzano - Bressanone

In treno

  • Da nord: linea del Brennero (Innsbruck-Bolzano). Dalla Svizzera la linea va da Zurigo a Bolzano passando per Innsbruck; un'altra linea ferroviaria parte da Vienna e passa per Salisburgo ed Innsbruck. Una terza linea ferroviaria infine, per chi provenisse dalla Carinzia, raggiunge San Candido, passando per Lienz.
  • Da sud: la linea ferroviaria del Brennero, proveniente dal sud, porta fino in Germania, passando per il Trentino e l'Alto Adige.
  • Da Venezia è presente una linea locale fino a Calalzo di Cadore.

In autobus
Da tutte le principali località delle province di Bolzano, Trento e Belluno sono presenti collegamenti pubblici.

In aereo
Gli aeroporti internazionali più vicini sono: Verona - Villafranca, Venezia - Marco Polo, Milano - Linate/Malpensa, Innsbruck e Monaco.

Per maggiori informazioni: info@dolomythos.com