Il Castello di Zumelle

Il Castello di Zumelle si trova nel comune di Mel in provincia di Belluno, più precisamente nella località di Tiago. Dall'alto del colle da cui guarda il torrente Terche, il castello meglio conservato di tutta la Valbelluna possiede un ricco e variegato patrimonio storico-culturale che tanto ha da dire ai suoi visitatori.

La storia del Castello di Zumelle

Molto antica è la storia della nascita del Castello di Zumelle in Valbelluna: si parla di epoca romana (46-47 d.C) per la costruzione del torrione, del fossato e delle palizzate che, grazie anche alla posizione altamente strategica, dovevano fungere da fortificazione di controllo sulla via militare Claudia Augusta Altinate.

Nel periodo delle invasioni barbariche il Castello di Zumelle divenne il punto di riferimento principale dell'area tra Belluno, Feltre e Ceneda per la difesa locale dalle incursioni straniere, accrescendo così la propria importanza di "crocevia" tra le tre zone.

Durante tutto il Medioevo le vicende intricate attorno al Castello di Zumelle si susseguirono coinvolgendo imperatori, vescovi e Papi: continue lotte e contese tra Trevigiani e Bellunesi che portarono lentamente il castello alla rovina. Nel 1311 fu fatto ricostruire, grazie all'intervento di Enrico VII di Lussemburgo, ma veniva utilizzato come residenza da un ridotto numero di soldati. Escluso dunque da contese e da avvenimenti storici fondamentali, il Castello di Zumelle perse, così, il suo originario prestigio.

Dopo tre secoli di dominio dei Conti Zorzi, signori di Mel, all'inizio dell'800 i nuovi proprietari della fortezza- la potente famiglia veneziana Gritti - vendettero l'antica struttura al comune di Mel per 16.000 lire.

Nella seconda metà del '900, si è provveduto al recupero del Castello di Zumelle, completamente restaurato nel 1999.

La leggenda del nome Zumelle

L'origine del nome del maniero, Zumelle, si lega ad una leggenda che narra del misterioso uomo di fiducia della regina dei Goti, Genserico, che, in seguito alla congiura nei confronti della sovrana e alla morte della stessa, sarebbe fuggito con la sua ancella Eudosia, stabilendosi nei pressi di una fortezza diroccata a Mel. Le rovine sarebbero state successivamente ricostruite da Genserico, ottenendo dal nuovo sovrano degli Ostrogoti, Vitige, il titolo di conte e la piena giurisdizione sul territorio. Lo stemma di famiglia fu rappresentato da una sfera d'oro in campo turchino, sormontata da due gemelli abbracciati rappresentanti i due gemelli di Eudosia e Genserico, Iusprando e Goffredo. Il nuovo castello fu quindi battezzato "castrum zumellarum" (castello dei gemelli).

Alla scoperta del Castello di Zumelle

Il Castello di Zumelle è aperto al pubblico. La visita dura circa due ore e potrete visitare il villaggio medievale, gli ambienti di rievocazione, la casa torre con al suo interno la bottega dello speziale, la camera da letto medievale, il banchetto e la cucina, lo scriptorium, la Chiesa di San Lorenzo, l'area museale e la rimessa militare.

Tante le iniziative durante l'anno per grandi e piccini: spettacoli giullareschi, workshop tematici, attività naturalistiche e sportive e eventi a tema

Per coloro che vogliono addentrarsi nel vivo dell'epoca medievale e trascorrere una notte fuori casa, il castello mette a disposizione 3 camere arredate con mobili rustici e affreschi del periodo. In alternativa si può provare l'avventura del glamping, ovvero dormire nelle tende e capanne, allestite nello spiazzo antistante il castello, con i falò accesi.

Se siete, invece, alla ricerca di una location da favola per il giorno più bello della vostra vita, il Castello di Zumelle è la cornice ideale per celebrare con stile il vostro matrimonio.

Orari di apertura 2018

Dal 10 febbraio 2018 al 31 marzo 2018:
- martedì, mercoledì, giovedì e venerdì previa prenotazione (almeno 24 ore prima) per un gruppo di minimo 10 persone
- sabato, domenica e festivi: ore 10-19

Giorno di chiusura lunedì

Orari ristorante 2018

Dal 10 febbraio 2018 al 31 marzo 2018:

- martedì, mercoledì, giovedì: previa prenotazione di almeno 10 persone
- venerdì: dalle 12 alle 15 e dalle 19 alle 22
- sabato: dalle 10 alle 23
- domenica e festivi: dalle 10 alle 22

Giorno di chiusura lunedì

Come arrivare

Il castello si trova nel Comune di Mel sulla strada “Sinistra Piave” tra Belluno e Feltre.    

Provenendo dalla pianura (Provincia di Treviso, Padova, Vicenza) al grande bivio prima del Ponte di Busche si svolta a destra, indicazione Belluno, e si prosegue per la statale “Sinistra Piave”.  Poco dopo l’abitato di Lentiai un cartello indica sulla destra la località di Villa di Villa e il Castello di Zumelle.

Provenendo da Belluno si percorre la “Sinistra Piave” fino al Comune di Mel  dove un cartello indica verso sinistra Villa di Villa e quindi per il Castello di Zumelle.

Dopo l’abitato di Villa di Villa si prosegue per un paio di km finchè ad un certo punto si sopraggiunge ad un bivio dove si scorge la chiesetta di San Donato, si svolta a sinistra e si scende brevemente fino al grande parcheggio.

Per ulteriori informazioni
Castello di Zumelle
Via San Donà 432026 Mel (Belluno)
Tel.: (+39) 0437 548122 / (+39) 339 8437269