Il mondo misterioso delle grotte nelle Dolomiti

In occasione dei 30 anni dalla scoperta della grotta delle Conturines e del suo prezioso tesoro è stata realizzata una nuova mostra a San Cassiano in Badia intitolata “Il mondo misterioso delle grotte nelle Dolomiti”.

Il 14 luglio 2017 è stata inaugurata questa interessante mostra fotografica realizzata dal Museum Ladin Ursus ladinicus presso la locale sala manifestazioni “Jan Batista Rinna” con l'intento di mettere in evidenza le nuove grotte scoperte nelle Dolomiti.

Tra gli ultimi rinvenimenti ci sono le grotte dolomitiche di “El Cenote” e “Büse di Bernardo”.

Grotta "El Cenote"

Quella di “El Cenote” è la grotta più grande delle Dolomiti, fu scoperta nel 2010 dallo speleologo di fama internazionale Francesco Sauro e dal suo team specializzato. Il suo nome deriva dalla grande somiglianza con le doline messicane delle Cenotes. Questa immensa cavità del terreno si espande fra il Piz dles Conturines e il Piz Lavarella, a poca distanza anche con la grotta della Conturines. Ancora oggi sono condotte delle importanti ricerche dallo stesso Sauro.

Grotta “Büse di Bernardo”

La grotta “Büse di Bernardo” si trova invece sopra Tesero, in Val di Fiemme. Fu trovata nell'anno 1997 e al suo interno furono ritrovate delle ossa di orso delle caverne.

Grotta delle Conturines

Il tema centrale dell’esposizione è sicuramente la grotta delle Conturines, la più alta al mondo con i suoi 2.800 metri di altitudine. Situata all'interno del Gruppo delle Conturines in Alta Badia, nel 1987 furono rinvenuti dei resti dell’orso preistorico delle caverne, un orso simile ad un grizzly e vissuto circa 50.000 anni fa. Siccome non era mai stata descritta prima ora è stata chiamata Ursus ladinicus in onore dei ladini. Ancora oggi sono in corso delle ricerche sia sulle ossa che sulla grotta e grazie ai risultati ottenuti è stato possibile formulare la teoria sul clima nelle Dolomiti di 50.000 anni fa.

Angolo lettura

Nell’esposizione è stata allestita anche un’area lettura con testi raccolti da Ulrike Kindl, germanista studiosa di saghe delle Dolomitici, e con video che raccontano ai visitatori più piccoli le creature mitiche che secondo le leggende abitano nelle grotte delle Dolomiti.

Orari di apertura

La mostra è aperta al pubblico dal 14 luglio e sarà visitabile fino al 10 ottobre 2017.
Dal 15 luglio al 31 agosto dal mercoledì al sabato gli orari sono: 10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00; il martedì dalle ore 10.30 – 11.30; la domenica dalle ore 15.00 – 18.00.

Dal 1° settembre fino al 10 ottobre dal martedì al sabato si seguiranno gli orari: 10.00 – 13.00 e 15.00 –18.00, mentre la domenica solo al pomeriggio (15.00 – 18.00), CHIUSO IL LUNEDÌ.

Hotel