Gruppo del Sassolungo

Gruppo del Sassolungo, rinominato in tedesco Langkofelgruppe, è un massiccio montuoso di carattere dolomitico collocato tra le zone della Val di Fassa e della Val Gardena, tra il Gruppo del Sella ad est e il Gruppo del Catinaccio ad ovest. Inoltre, fa da cornice anche ad un'altra importante valle: l’Alpe di Siusi.

Questo gruppo di montagne nelle Dolomiti occidentali è diventato anche il simbolo della Val Gardena, avendo a disposizione molte piste da sci, di varia difficoltà ed essendo una meta fissa per molti appuntamenti ed eventi durante la stagione invernale.

Di forma quasi circolare, il Gruppo del Sassolungo si suddivide in altri 3 sottogruppi:
- Il massiccio del Sassolungo
- Il settore del Sasso Levante
- Il massiccio del Sassopiatto

In totale le sue cime principali sono otto:
- Sassolungo, la cima più alta
- Spallone del Sassolungo, a sud est
- Punta delle Cinque Dita
- Punta Grohmann, detta anche "Sasso Levante"
- Torre Innerkofler, supera i 3000 m
- Dente del Sassolungo
- Cima Dantersass
- Sassopiatto

Sassolungo

Il massiccio del Sassolungo, chiamato Langkofel in lingua tedesca e Saslonch in ladino, è la cima principale del Gruppo del Sassolungo, nella soleggiata zona della Val Gardena. Misura ben 3181 m di altezza e il nome in italiano è stato preso da quello tedesco, che letteralmente significa “pietra lunga”. Se si osserva il monte dall’Alpe di Siusi, quindi mettendosi in posizione nord-est, si vede subito come la forma del Sassolungo si imponga sulle altre vette, soprattutto se lo si confronto con il suo vicino Sasso Piatto.

Ai piedi dei pendii del Sassolungo viene tramandata da generazioni una leggenda per la quale il massiccio sia il luogo di sepoltura di un gigante punito dai suoi simili per aver derubato degli uomini dando la colpa agli animali di bosco. Il massiccio è formato da pinnacoli chiamati “Cinque Dita” che, sempre secondo la leggenda, sarebbero l’ultima parte visibile del corpo del gigante.

Le altre cime sono: Cinque Dita, Sasso Levante, Dente di Mezdì, il Dente.

Sempre nel massiccio del Sassolungo, appartenente alla ski area della Val Gardena, si trova una delle più importanti piste a livello mondiale la Saslong, famosa per essere la pista dedicata alla discesa libera nel campionato di Coppa del Mondo di sci alpino.

Sassopiatto

Il massiccio del Sassopiatto o Plattkofel in tedesco (Saspiat in ladino) è una montagna delle Alpi che raggiunge la straordinaria altezza di 2963 m. E’ una delle due montagne che formano il Gruppo del Sassolungo e occupa i territori della Val Gardena (Alto Adige) e della Val di Fassa (Trentino). La sua cima è raggiungibile, ma solo dopo aver affrontato la Ferrata Schuster.

Per affrontare la Ferrata Schuster ci sono tre accessi possibili una si trova presso il Rifugio Vicenza, a 2256 m di altezza, la seconda parte dalla Forcella Sassolungo a 2685 m, mentre la terza inizia dal sentiero proveniente dal Rifugio Sasso Piatto (in tedesco viene chiamato Plattkofelhütte) a 2300 m. Se non si è esperti di montagna e soprattutto di ferrate, si può provare il giro del Sassopiatto (Friedrich-August-Weg in tedesco), ovvero una passeggiata alla portata di tutti che gira attorno all’omonimo gruppo montuoso.

Hotel