Trekking

Trekking sui monti delle Terme di Comano: Comano Paese - Le Quadre - Monte Casale

Difficulty:

Degree E = hikers

Hours:

01:00
  • Partenza: Comano Paese (619 metri)
  • Arrivo: Monte Casale (1632 m)
  • Tempo di salita: 1.40 h
  • Tempo di discesa: 1.20 h
  • Dislivello: 1013 m
  • Lunghezza: 5,5 km
  • Difficoltà: E

Questa lunga escursione in montagna è raccomandata per tutti gli appassionati di montagna e gli amanti di fotografia, preferibilmente da fare nelle limpide giornate primaverili o autunnali quando i colori della natura sono brillanti ed intensi.
Il tracciato ha inizio dalla strada alla sinistra della chiesa di Comano, si supera l'albergo "La Panoramica" (dove ci si può procurare il permesso che autorizza l'arrivo con l'auto presso i prati sotto il rifugio Don Zio) e si procede sulla strada asfaltata denominata "Strada Panoramica". Dopo aver superato alcuni tornanti si raggiunge il parcheggio, dove si trova il cartello con divieto di transito per automezzi non autorizzati, si procede a piedi fra i boschi lungo i pendii della montagna, sulla strada divenuta ora sterrata. Si raggiunge così la località "Paghera-Madonnina" (1300 m).
Si prosegue su un tracciato erto e selciato che conduce alla località "Le Quadre" dove, da destra, si scorge il sentiero num. 408 che giunge da Malga Valbona. Si procede, voltando piano piano a destra (come da segnalazione) e si entra fra i prati de "Le Quadre". Da qui si estende un spettacolare panorama naturale: scenari, fiori, praterie e, in basso, la Valle con i suoi Borghi. Durante la salita si attraversa la prateria e si raggiunge il Rifugio Don Zio Pisoni (1600 m).
Dopo una breve pausa, si procede attraverso i prati e in poco più di 15 minuti si arriva alla vetta del Monte Casale. Sulla cima è stata costruita una stele con frecce direzionali per aiutare a trovare i singoli punti. Più avanti c'è una grande croce di ferro in prossimità delle strapiombanti pareti sulla Valle del Sarca.
Dalla vetta del monte Casale si possono scrutare i monti del Trentino: dal Pasubio con le Piccole Dolomiti al Baldo, dalle Dolomiti di Fiemme e Fassa al Bondone, dalla Presanella all'Ortles, dalle Alpi Ledrensi al Gruppo dell'Adamello, dal Gruppo di Brenta alla Paganella. In basso si possono osservare: l'altipiano di Ranzo e Margone, la Valle dei Laghi di Toblino e S. Massenza, la Valle Giudicarie, il lago di Molveno, la sassosa area delle "Marocche di Dro", la Valle di Cavedine con l'omonimo lago ed infine il lago di Garda. Per rientrare la strada da seguire è la stessa praticata all'andata.