Hiking

Malga Ciapela: Rifugio Onorio Falier

Difficulty:

Medium

Hours:

04:00
  • Partenza 1449 m.
  • Arrivo 2080 m. (e quota massima)
  • Segnavia CAI n. 610.
  • Tempo di percorrenza: ore 3 per strada, ore 2 - 2.30 per scorciatoia.

Suggestivo itinerario attraverso la Val Ombretta, una delle valli più belle del gruppo della Marmolada, con stupenda vista sulla parete sud ovest della Marmolada. Assai frequenti le testimonianze della Ia Guerra Mondiale.
Da Malga Ciapela si oltrepassa il camping "Malga Ciapela" e dopo un chilometro circa si arriva ad un ponte chiuso da una sbarra. Qui si lascia la macchina e ci si avvia a piedi. Oltrepassato il ponte, si prende la larga mulattiera che sale sulla sinistra; inizialmente presenta una certa pendenza ma poi si fa più lieve e regolare.

Ignorata la scorciatoia assai ripida, che si defila a destra, continuiamo a percorrere la comoda strada che lentamente sale a larghi tornanti ai piedi del monte Fop (2550 m). Arrivati ad un bivio, dove sulla sinistra diparte il sentiero n.689 che porta in Val di Franzedas, andiamo a destra continuando sulla larga mulattiera che in poco tempo ci porta all'imbocco della Val Ombretta. Qui si può osservare la bella e stupenda valle aprirsi con sulla destra la stupenda parete sud della Marmolada e a sinistra le Pale del Monte Fop, chiusa sul fondo dal monte Ombrettola (2931 m), dal Sass Vernale (3058 m) e dalle Cime di Ombretta orientale (3011 m), dalle quali spicca la strana forma del Fungo d'Ombrella (2653 m) che sovrasta il Rifugio Falier. Qui la mulattiera termina e si continua su un sentiero ben visibile che passando attraverso le casere della Malga Ombretta (1904 m) si alza lievemente in costa per giungere in circa 40 minuti al Rifugio Onorio Falier all'Ombretta.

Interessanti e da visitare sono le gallerie scavate nella roccia che si trovano esternamente sotto al rifugio.
Per chi vuol proseguire vi sono due possibilità offerte dal sentiero n.610 che continua verso il Passo di Ombretta oppure attraverso il segnavia n.612 che parte dietro il rifugio per risalire il Vallon d'Ombrettola.