from 2013-02-19

Nuova scoperta scientifica all'Osservatorio di Cortina

19 febbraio 2013 - L'Osservatorio Astronomico di Cortina d'Ampezzo, situato in località Col Drusciè, dopo aver avvistato lo scorso 25 gennaio un'imponente supernova ha fatto una scoperta scientifica ancora più sorprendente: l'8 febbraio Alessandro Dimai ha infatti avvistato la pre-esplosione di una stella super massiccia nella galassia NGC4294 nella costellazione della Vergine. Un evento rarissimo nella storia dell'astronomia dato che fin'ora ne sono state avvistate solo poche decine a differenza delle oltre 6.000 supernovae individuate ad oggi in tutto il mondo. Gli studiosi chiamano questa scoperta col nome scientifico di "evento LBV" (Luminous Blue Variable) e affermano che nella nostra galassia che conta all'incirca 200 milioni di stelle, solo una dozzina è candidata a divenire LBV.

L'evento di Col Drusciè probabilmente ha avuto origine da una stella che misura circa 100-150 volte la massa solare e che risulterebbe quindi perfettamente visibile in pieno giorno se posizionato vicino al Sole.

Appena avvistato l'eccezionale evento stellare, Alessandro Dimai ha avvertito i colleghi dell'Osservatorio Astronomico di Asiago che hanno analizzato la stella e confermato la straordinaria natura dell'accaduto.

Hotel