16.04.2018

Ciclabile delle Dolomiti: chiusa per frana a Venas di Cadore

La ciclabile La Lunga via delle Dolomiti è chiusa per frane a Venas di Cadore. Da mercoledì 4 aprile due punti del percorso che collega Calalzo di Cadore a Dobbiaco lungo il tratto dell'ex ferrovia sono interrotti a causa della presenza di massi e detriti caduti sul tragitto a causa delle infiltrazioni. La data di riapertura totale del percorso è ancora incerta.

Il primo tratto chiuso si trova poco prima del bivio con la strada regionale che conduce a Cibiana di Cadore, mentre l'altro riguarda la galleria sotto il cimitero di Venas. Questo significa che chi vuole percorrere la ciclabile a Venas deve per forza percorrere due tratti della Statale 51 di Alemagna. 

Immediato l'intervento dell'Anas che ha già aperto un primo cantiere nel primo tratto interrotto, dove si è sgretolato un muretto per il disgelo. I lavori in questo caso termineranno il 18 maggio. Nel secondo tratto, anche qui a causa del disgelo, sono scesi alcuni sassi in galleria che, vista la pericolosità, è stata chiusa. È già stato fatto il sopralluogo e si procederà presto con le progettazioni e l'avvio dei lavori, ma non è ancora possibile definire una data.

L'ingegnere a capo del progetto spera comunque di terminare i lavori entro il 27 maggio, giornata in cui si svolge la Pedalata rosa.