26.12.2017

Stanziato un fondo per proteggere le minoranze linguistiche

Con l’inizio del 2018 verrà stanziato un fondo di ben 769 mila euro per proteggere le minoranze linguistiche. Dell’intera cifra, più di 400 mila euro saranno destinati agli interventi di sostegno all’informazione in lingua minoritaria. La restante cifra, invece, andrà alle iniziative culturali, alla tutela e alla formazione.

A prendere questa decisione è stata un’assemblea dedicata riunitasi durante la Conferenza delle Minoranze. Si è inoltre deciso di attivarsi per sostenere l’iniziativa, promossa dalla “Federal Union of European Nationalities: FUEN”, “Minority Safepack”. In questo progetto viene fatto un elenco di azioni che ogni Stato europeo deve garantire per valorizzare e promuovere le minoranze.

L’assemblea trentina ha voluto coinvolgere anche le altre istituzioni provinciali quali il Consiglio provinciale perché a sua volta impegni la Giunta a promuovere una raccolta firme, prevista dal Minority Safepack, in tutti i comuni della Trentino. Il risultato richiesto solo sul territorio nazionale è di circa 55 mila firme per fare in modo che negli ordinamenti europei ci sia la giusta attenzione alle minoranze.

Il governatore della Provincia di Trento si è messo in prima linea in questa causa poiché afferma che i cittadini trentini abbiano il dovere morale di riconoscere le minoranze e di valorizzarle come motore della cultura e delle tradizioni che non devono andare persi.