Wanderungen

Lago di Antermoia

Schwierigkeitsgrad:

Mittel

Stunden:

07:00

Max Höhe:

2889 m

Il Lago di Antermoia è un lago di origine glaciale nel Massiccio del Catinaccio, in Val di Fassa. Nel periodo del disgelo, il lago viene alimentato da piccole sorgenti del Ruf de Antermoia che scorre in gran parte sottoterra, per poi diventare emissario con il torrente Ruf de Udai, dando la particolarità a questo lago di non prosciugarsi nel periodo estivo come accade ad altri laghi di origine glaciale. Nei pressi del lago sorge l'ononimo rifugio.

Come arrivare al Lago di Antermoia

Il lago di Antermoia e l'ononimo rifugio sono comodamente raggiungibili a piedi da diversi punti, tra cui Pera di Fassa, Mazzin, Campitello di Fassa, Val Duron, Fontanazzo e l'Alpe di Siusi:

  • Da Pera, attraverso la Val del Vajolet, località Gardeccia, ed il Passo Antermoia. Sentieri 546 e 584. Tempo: ore 4. Facile (E)
    Per la mulattiera n 546, in un'ora, si sale al Rifugio Vajolet; quindi per il sentiero 584 ci si dirige verso nord fino al Passo del Principe, dove sorge il rifugetto. Ora si sale a destra, sud-est, sotto le pareti del Catinaccio d'Antermoia fino all'omonimo Passo ed ai Dirupi del Lasèch. Scendere verso nord fino alla vasta conca di Antermoia ed al lago.
  • Da Pera, attraverso la Val Uda. Sentieri 579 e 580. Tempo: ore 3:30
    Per raggiungere il sentiero della Val Udai, ci sono 3 opzioni:
    1) Dalla partenza della seggiovia Vajolet è possibile usufruire del servizio navetta a pagamento che conduce a Gardeccia, scendendo a Ronc e prendendo da qui il sentiero 579.
    2) Dal parcheggio alla partenza della seggiovia Vajolet, ci si incammina fino a Pera di Sopra, sull’opposta riva del Rio Soiàl da cui parte il sentiero 546 che porta a Monciòn, si scende a Ronc e si intraprende il sentiero 579.
    3) Parcheggiare a Ronc o a Monciòn.
    Una volta intrapreso il sentiero 579, si continua fino ad incontrare il sentiero 580 proveniente da Mazzin. Si prosegue su quest'ultimo fino a giungere al rifugio.
  • Da Mazzin, per la Valle Udai. Sentiero 580. Tempo: ore 3:30. Facile (E)
    Dal centro dell’abitato si segue per circa m. 500 la statale per Campitello sino ad un antico capitello a sinistra della strada. Si prosegue fino alle case di Bee per poi intraprendere il sentiero 580 fino ad incrociare quello che viene da Pera.
  • Da Fontanazzo di Sotto, per la Valle  di Dona. Sentiero 577-580. Tempo: ore 3.30. Facile (E)
  • Da Campitello di Fassa, per la Valle Duròn, Passo delle Ciaregole e passo di Dona. sentiero 578-580. Tempo: ore 4. Facile (E)
    Per raggiungere la Val Duròn esistono due modi. È possibile parcheggiare direttamente sulla Streda de Salin, a monte di Campitello, oppure usufruire del bus navetta a pagamento, all’imbocco della Streda de Salin, che porta al Rifugio Micheluzzi, guadagnando un’ ora e mezza di camminata.
  • Dall’ Alpe di Siusi attraverso il Passo Tires, il Passo Duròn, il Passo delle Ciaregole ed il Passo di Dona m. 2.516. Sentieri n° 2 (sul versante dell’Alpe di Siusi ) (4-594 ) 532-555-578-580. Tempo: ore 6.
    Dall’Alpe di Siusi si prende il sentiero n° 2 in direzione dell’Albergo Panorama. Si raggiunge la Forcella dei Denti di Terra Rossa, si sale per il sentiero fino ad arrivare al Passo Tires (2.30 ore). Si continua verso la Sella di Cresta Nera e si scende in Valle Duròn nei pressi della Malga Docoldaura, si continua poi verso destra. Si scavalcano i Passi Duròn, delle Ciaregole e di Dona ed immersi in un paesaggio mozzafiato finalmente si arriva al Rifugio Antermoia.