Trekking

Trekking – Il Trodo dei Fiori

Schwierigkeitsgrad:

Grado E = escursionisti

Länge:

4 km

Stunden:

02:05

Min Höhe:

1.619 m

Percorso adatto a tutti di notevole interesse botanico, paesaggistico, geologico e storico da testare nel periodo da maggio ad ottobre. Il punto di partenza è il piazzale del Passo Brocon, raggiungibile dalla SS 47 della Valsugana prendendo l’uscita per l’Altopiano del Tesino o, se si proviene dal Primiero, dalla strada per la Valle del Vanoi. Grazie alla sua posizione, il sentiero offre una spettacolare veduta a 360° sulle Pale di San Martino, il Lagorai, la Marmolada, il monte Coppolo, il vicino monte Agaro e le Vette Feltrine. Lungo il percorso si possono ammirare sia le testimonianze della Grande Guerra sia una grande vastità di fiori e piante. Situate lungo il tragitto delle bacheche indicanti la descrizione del luogo in cui vi trovate, il tipo di terreno e le varie specie di fiori che si possono vedere.

La passeggiata inizia seguendo una mulattiera della Prima Guerra Mondiale per poi risalire lungo il pendio attraverso ampi tornanti. Si intravedono fiori di ogni tipo, soprattutto nelle fessure delle rocce. Lungo quasi tutto il sentiero le rocce sono calcaree dell'epoca giurese e cretacea dell'era mesozoica. Oltre il Col del Boia il terreno diventa più acido e lascia il posto a scure rocce cristalline: il granito di Cima d'Asta e le filladi quarzifere. La duplice geologia del suolo è il motivo principale della varietà botanica che contraddistingue l’itinerario.

Questo itinerario è indicato anche per gli amici a quattro zampe!