Trekking

Dolomiti Palaronda Soft Trek

Schwierigkeitsgrad:

Grado EE = escursionisti esperti

Länge:

26 km

Höheunterschied:

3988 m

Stunden:

11:30

Min Höhe:

1.285 m

Max Höhe:

2.672 m

Dolomiti Palaronda Soft Trek è un itinerario a tappe, ideale per chi vuole trascorrere qualche giorno sulle Dolomiti del Trentino e sulle Pale di San Martino. Il percorso permette di attraversare tutta la zona delle Pale di San Martino, da nord a sud, con degli spostamenti non troppo lunghi. Un’esperienza in un ambiente di straordinaria bellezza su percorsi privi di tratti attrezzati o ferrate, adatti all’escursionista di medio livello.

1. giorno: da San Martino di Castrozza al Rifugio Rosetta. Partenza presso gli impianti Colverde-Rosetta. Seguendo il sentiero 701 si sale all’altopiano delle Pale fino al rifugio Rosetta (o con gli impianti Colverde – Rosetta). Da qui si può partire per una facile camminata, di 20 minuti circa, che porta fino a Cima Rosetta – 2743 m di altitudine. Si può godere di uno splendido panorama su San Martino di Castrozza, valli di primiero, Vanoi e Passo Rolle. La cena e il pernottamento si possono fare presso il rifugio alpino Rosetta (m 2581).
- 4h con un dislivello in salita di 1.100 m

2. giorno: dal Rifugio Rosetta, attraverso il ghiacciaio della Fradusta per arrivare al Rifugio Pradidali. Dopo la colazione, partenza dal Rifugio Pedrotti diretti alla Rosetta, lungo il sentiero 709 che porta in due ore alla base del ghiacciaio della Fradusta. Salendo lo spallone di sinistra, si raggiunge in un’ora circa di cammina la splendida e panoramica Cima (m 2939), situata nel cuore delle Pale di San Martino. Tornati alla base del ghiacciaio e superato il vicino Passo di Pradidali Basso, si scende nella spettacolare conca dell’alta Val Pradidali fino all’omonimo Rifugio. Cena e pernottamento presso il rifugio alpino Pradidali (m 2278).
- 3h con un dislivello in salita di 300 m

3. giorno: dal Rifugio Pradidali al Rifugio Treviso/Canali. Dal Rifugio Pradidali lungo il sentiero panoramico 709 si scende in Val Pradidali, tra impressionanti pareti verticali, si arriva alla magnifica Val Canali, dove è possibile ammirare la bellezza di Cima Canali, le mille guglie del Cimerlo e l’imponente torrione del Sass Maor. Si piega poi a sinistra in direzione di Malga Pradidali (ruderi) e Malga Canali nel cuore del Parco naturale Paneveggio-Pale di San Martino. In breve tempo attraverso il sentiero 707 si raggiunge il rifugio Canali/Treviso (m 1631), situato proprio di fronte al Sass d’Ortiga. Cena e pernottamento presso il rifugio alpino Canali/Treviso (m 1631).
- 5h con un dislivello in salita di 300 m e in discesa di 1.100 m

4. giorno: dal Rifugio Treviso/Canali, passando per il Rifugio Rosetta con arrivo a San Martino di Castrozza. Per completare l’esplorazione dell’Altopiano, bisogna risalire lungo il sentiero 707 verso l’ampio vallone del Coro. Una volta giunti al Passo Canali (con un trekking di 2 h/2h 30min), in breve tempo, si arriva all’orlo orientale dell’Altipiano dove si può godere di una vista a 360° sulle Dolomiti del Trentino e Bellunese. Con altre 2h e mezzo di cammino, sempre lungo il sentiero 707, si raggiunge il Rifugio Rosetta. Discesa verso San Martino di Castrozza con gli impianti Colverde - Rosetta e rientro al punto di partenza.
- 7h con un dislivello in salita di 1.100 m