Spazierritten

Percorsi di trekking a cavallo nell'Agordino: Valle di S. Pellegrino

Länge:

27 km

Höheunterschied:

1170 m

Stunden:

09:00

Percorso: Maneggio "Le Piane"-Falcade-Molino-Falcade Alto-Baita Flora Alpina-I Marmòi-Valt-Caviola-Maneggio "Le Piane"

Difficoltà: Solo un breve tratto da affrontare con attenzione
Periodo consigliato: Da maggio a settembre

Dal maneggio "Le Piane" di Celat percorriamo la stradina sterrata che scende verso il letto del Torrente Biois; superato il Ponte di Mulan, pieghiamo in direzione Canale d'Agordo (T. Biois a destra salendo).Lasciato l'abitato di Canale d'Agordo sulla sinistra proseguendo lungo la strada comunale sterrata, raggiungiamo il campo sportivo di Canale e proseguiamo fino ad un ponte in legno sul T. Biois, che lasciamo, salendo, alla nostra destra. Attraversiamo il ponte sul T. Gaon, raggiungiamo il Camping Busin, quindi costeggiamo la zona artigianale di Falcade ed attraversiamo l'ampia radura prativa del parco di Falcade.
Proseguiamo dietro il campo di hockey fino alla frazione di Molino, quindi passiamo dietro il cimitero ed imbocchiamo il sentiero che sale alla frazione di Falcade Alto. Ci immettiamo sulla S.S.346 del Passo S. Pellegrino, che lasciamo in località Le Fratte, per percorrere il vecchio tracciato della strada del S. Pellegrino.Dopo circa un chilometro si incontra un sentiero che risale il Ru di Valfredda, fino ad incontrare la Baita Flora Alpina.
Si prosegue, ora lungo il sentiero denominato Alta Via dei Pastori, fino ai Casoni di Valfredda. Al successivo incrocio prendiamo il sentiero che sale Ai Marmòi e si percorre un breve tratto in cresta; prestare attenzione.Scendiamo fino alla Malga Lach ed, ancora, fino ai Ruderi del Tabià di Valbona, ove si lascia il sentiero e si piega a sinistra, fino alla frazione di Valt, quindi Caviola e si ritorna al Camping Busin, ove ci si ricongiunge al percorso di andata.