23.01.2019

#RESTARTDOLOMITI

#RESTARTDOLOMITI è il nuovo progetto che mostra tutto l’amore per le Dolomiti e la solidarietà nei confronti delle popolazioni vittime del maltempo. A Villa Patt, a Sedico, nel Bellunese, fino a sabato 26 gennaio 2019 si tiene una speciale mostra delle opere e degli oggetti donati da sportivi e artisti a favore delle vittime della tempesta. Le opere saranno esposte fino al 25 gennaio dalle ore 15.00 alle 18.00. Sabato 26 gennaio la mostra apre alle ore 11.00 e alle 15.30 avrà luogo l’asta. L'ingresso è a offerta libera.

Il ricavato verrà devoluto al fondo della Provincia “Welfare e identità territoriale – Solidarietà per l’emergenza nel Bellunese”.

Ecco i nomi di alcuni artisti aderenti all'iniziativa

La pittrice Lidia Reffo offre un suo quadro intitolato “Emozioni”, un sofferto caos di segni metafora di tutti gli alberi abbattuti dalla brutalità del vento lo scorso ottobre.

L’artista Vito Vecellio, autodidatta che vive nel piccolo borgo bellunese di Pelos di Cadore, aderisce al progetto donando il ritratto in bianco e nero di un'anziana donna la cui espressione suscita vive emozioni in chi la guarda.

Paoli Rossi, ex dirigente sportivo e ex calciatore italiano, Campione del Mondo con la nazionale italiana nel 1982, dona a #RESTARTDOLOMITI la maglia azzurra.

La pittrice Cosetta Olivier di Codissago Longarone offre un suo quadro raffigurante una donna nuda abbellita da fiori il cui sguardo guarda oltre le montagne, verso un nuovo futuro da ricostruire insieme

Nata sotto le Cime dell'Auta, l'artista Anna Marmolada ama il suo territorio e ne è stata fortemente colpita per la tempesta dello scorso anno che distrusse gran parte del bosco. Una "Regina" che mette a disposizione la sua opera.

L’artista feltrina Silvia De Bastiani, laureata all'Accademia di Belle Arti di Venezia, dona un quadro che rappresenta tutta la violenza e la distruzione della tempesta: gli alberi con poca neve sembrano soffrire con le radici staccate dal terreno.