12.11.2014

Al Merano WineFestival nasce l'idea del marchio Italia di Oscar Farinetti per EXPO 2015

von Stefania Mafalda

12 novembre 2014 - La 23ª edizione del Merano Wine Festival si è conclusa con successo in questi giorni - circa 10.000 i visitatori di questa edizione - ed è proprio dalla manifestazione altoatesina che parte una nuova sfida per EXPO 2015. La tavola rotonda, tenutasi all'Hotel Terme di Merano in occasione dell'evento, è stata un segnale forte e preciso per tutti coloro che si trovano giornalmente ad affrontare il tema dell'export agroalimentare.

"EXPO 2015 sarà un evento di rilevanza internazionale, terremo fede alle nostre promesse" ha rassicurato Lamberto Vallarino Gancia, componente della segreteria tecnica del Commissario Generale di Sezione per il Padiglione Italia dell'evento, nonostante le grandi incertezze che stanno accompagnando la grande chance EXPO 2015 per l'intero Paese. Poi aggiunge "i giovani sono coloro che più si interessano e attendono questo grande evento, mentre i cinquantenni sono più scettici".

Presente alla tavola rotonda del Merano WineFestival anche l'imprenditore Oscar Farinetti, Eataly che è intervenuto con una proposta "A EXPO 2015 bisogna presentarsi con un unico marchio italiano che unisca tutti i prodotti agroalimentari coltivati nella nostra terra. Il design del marchio deve essere il frutto di un concorso tra i giovani designer italiani. E poi Italia.it deve rinnovarsi, soprattutto funzionare. E per il 1° maggio 2015 tutti pronti con marchio Italia e sito internet adeguato. E' necessario raddoppiare il turismo in Italia per creare nuovi posti di lavoro".

Hansi Felderer, per la Provincia Autonoma di Bolzano, ha ricordato il cosiddetto marchio ombrello altoatesino che unisce tutta la filiera agroalimentare e turistica della provincia di Bolzano, e come questo sia stato in qualche modo una sorta di antesignano, perfettamente compiuto, del Marchio Unico Nazionale.