26.10.2017

Fotografare l’autunno delle Dolomiti di Brenta

Una bella iniziativa dedicata a tutti gli appassionati di fotografia e di montagna. Prenotando un soggiorno autunnale dal 3 al 5 di novembre si può partecipale al "trekking fotografico nel Parco Adamello Brenta", nella zona di Madonna di Campiglio in Val Rendena in Trentino.

Si tratta di un’esperienza inedita di due giorni tra le montagne e le Dolomiti trentine in compagnia del fotografo professionista Simone Sbaraglia.

Un interno fine settimana passeggiando su e giù per il Parco naturale Adamello Brenta per imparare a fotografare la natura e per trovare lo scatto perfetto che ritragga al meglio le Dolomiti di Brenta Patrimonio UNESCO nella stagione dei colori caldi e vivaci, l'autunno.

Le Dolomiti di Brenta sono un luogo incantevole dove si trovano cascate, malghe, alpeggi, suoni della natura, animali selvatici, fiumiciattoli e bellissimi panorami sul Gruppo dolomiti Adamello – Presanella.

Qui sotto il programma del weekend.

A Vallesinella sul sentiero dell’Orso

Sabato 4 novembre

Da Madonna di Campiglio, in località Palù, si parte per il sentiero che sovrasta la strada che porta alla valle di Vallesinella, una delle più note e apprezzate dell’Adamello Brenta. Dopo 4 km e 200 metri di dislivello il sentiero conduce alla Malga Vallesinella Alta, a quota 1.680 metri, spingendosi nel cuore delle Dolomiti di Brenta. Il trekking continua attraverso meravigliosi boschi di abete rosso, larice, faggio e pino silvestre, sempre accompagnati da sfumature di colore dal marrone, al rosso, fino al giallo. Attraversato il bosco si raggiunge l’alpeggio, dove si prosegue verso le spettacolari Cascate Alte di Vallesinella, di origine carsica, sulle quali il Parco ha realizzato un gioco di passerelle che rende il passaggio ancora più emozionante e spettacolare. Per rientrare a Campiglio si prosegue lungo il Sentiero dell'Arciduca passando anche dalle pittoresche Cascate di mezzo.
Lunghezza trekking: 8 km circa.

Panorama sulle Dolomiti UNESCO

Domenica 5 novembre

Dalla località Patascoss, presso Madonna di Campiglio, si parte con la camminata verso il bosco di abete rosso che porta al pascolo di Malga Ritorto. Questo luogo è un balcone naturale dove poter ammirare il Gruppo dolomitico delle Dolomiti di Brenta.
Il trekking prevede anche una deviazione di un paio di km alle limpide acque del Lago Ritorto attraverso un sentiero esposto con vista verso le cime del Gruppo Adamello – Presanella.
Continuando dalla Malga, una strada forestale attraversa i pascoli di Milegna. Qui si incontrano le pittoresche "baite da mont", diversi rii e le latifoglie di frassino e di ontano bianco. Successivamente si scende verso località Clemp, che ospita un fortino risalente alla Prima Guerra Mondiale, circondati da faggeti e abeti rossi. Una strada massicciata, intervallata dalle stazioni di una antica Via Crucis, scende, tra larici, abeti e noccioli, verso la fine del trekking presso l'abitato di Sant'Antonio di Mavignola.
Lunghezza trekking: 7 km circa.

Hotel