04.08.2020

Il nuovo sentiero dei faggi a Sottoguda

A Sottoguda, frazione di Rocca Pietore e uno dei Borghi più Belli d'Italia premiato dal Touring Club con la Bandiera Arancione, è stato creato un nuovo sentiero tematico perfetto per rigenerarsi nella natura durante l’estate del distanziamento sociale. Una breve, ma stupenda passeggiata, adatta anche alle famiglie, immersa nella foresta dei faggi che domina dall'alto il paese. Una camminata di 2.2 km da fare sia in estate sia in autunno quando le foglie dei faggeti si colorano di giallo e rosso. Si tratta di un percorso ad anello con punto di partenza a Pont de la Ceva. Dopo un primo tratto in salita, si prosegue lungo un tratto più pianeggiante fino ad immergersi nella faggeta. Proprio a Sottoguda si trova la faggeta più alta d'Europa.

L'itinerario fa parte di un progetto ben più ampio pensato dai volontari dell’Associazione Borgo di Sottoguda, il cui intento è di ampliarlo arrivando fino a Malga Ciapela da un lato e dall'altro fino a Vallier.

Il nuovo percorso è stato presentato anche nella trasmissione Rai “La vita in diretta estate” lo scorso 14 luglio durante la puntata dedicata a Feltre. Si è parlato di gnomi, faggi e ferro battuto. Interessante l'intervento di Lucia Farenzena, presidente del Consorzio turistico Marmolada Rocca Pietore Dolomiti, sulle leggende della zona. Si narra che all'ingresso dei Serrai ci sarebbero state due porte di bronzo oltre le quali iniziava il regno di Re Ombro, il papà di Ombretta che avrebbe dato il nome alla splendida valle sotto la Marmolada che rappresenta il cuore geografico delle Dolomiti.

Rocca Pietore si presenta, quindi, come la meta ideale per una vacanza attiva nella natura a piedi dell'imponente Marmolada. Oltre al nuovo sentiero dei faggi, sono presenti diversi itinerari e vie ferrate, come la camminata al Centro Geografico delle Dolomiti attraverso la Val Ombretta o la via ferrata Sass de Rocia.

Dove dormire a Rocca Pietore: hotel

Hotel