19.01.2018

Le Dolomiti UNESCO raccontate da Alberto Angela

È andata in onda il 17 gennaio 2018 su Rai1 la terza puntata del programma di Alberto Angela “Meraviglie, la penisola dei tesori” dedicata questa volta alle Dolomiti, in particolare la Val di Fassa, a Pisa e a Matera, tutti siti inseriti nel Patrimonio dell’Umanità dall'UNESCO.

Dopo la presentazione della città toscana di Pisa e delle bellezze di Matera, la terza tappa ha portato i visitatori sulle Dolomiti, le montagne più belle del mondo, abitate fin dall'età del bronzo. Un sito enorme, sviluppato su 142 mila ettari che comprende nove gruppi montuosi e tre regioni. Guglie, massicci, rocce maestose che incorniciano valli e boschi ricoperti di bianco. Uno scenario unico, avvolto dal silenzio.

Parlando delle Dolomiti, Alberto Angela ha raccontato di come si sia formata questa catena montuosa e perché siano così spettacolari e del forte legame che da sempre c’è fra l’uomo e queste vallate. In particolare, protagonista del programma di Rai 1 è stata la Val di Fassa: il Sass Pordoi, la Crepa Neigra, il Catinaccio, il Latemar e la foresta di abeti rossi di Paneveggio in Val di Fiemme, il cui legno viene usato per costruire i violini. Ad accompagnare il conduttore del programma, Uto Ughi, il famoso violinista che ha parlato della realizzazione di questi strumenti musicali, mostrando due preziosi violini antichi, realizzati proprio con il legno della foresta fassana, uno Stradivari e un Guarneri del Gesù.

Già a novembre Alberto Angela aveva fatto un sopralluogo in queste zone, era salito sulla funivia del Sass Pordoi e sorvolato le cime in elicottero, visitando poi il museo geologico di Predazzo e girando una mini-fiction a Carezza sulla principessa Sissi ambientata in parte anche nel salone delle feste dell’antico Grand Hotel Carezza, attualmente chiuso.

Hotel