30.07.2019

Divieto di balneazione al Lago di Sorapis

È atteso nei prossimi giorni il provvedimento che vuole preservare lo stato di salute del meraviglioso lago dolomitico del Sorapis, sopra Cortina d’Ampezzo (BL).

Sarà quindi proibito fare il bagno in questo specchio di acqua turchese. L’ordinanza è stata presentata venerdì 26 luglio 2019 alle Cinque Torri durante la presentazione del progetto di sorveglianza e controllo del territorio d’Ampezzo. Le Regole d’Ampezzo, la Regione Veneto, il Comune di Cortina d’Ampezzo e la Polizia di Stato hanno unito le forze ed elaborato questo progetto per cercare di dare un freno a questo comportamento inadeguato che ha sempre suscitato preoccupazione tra i residenti.

Una volta che l’ordinanza sarà attiva, verrà implementata l’attività di sorveglianza e di controllo attorno al lago e al Rifugio Vandelli, al fine di tutelarne nel modo migliore i luoghi e le persone che li frequentano. Gli agenti di Polizia si muoveranno tramite l’utilizzo delle biciclette a pedalata assistita ed avranno il compito di educare i turisti, più che di repressione.

Gli operatori della zona della Conca d’Ampezzo vogliono porre l’attenzione e far riflettere i visitatori sull'importanza di astenersi nell'adottare comportamenti che danneggino il patrimonio naturale dell’UNESCO e che creino disagi alle persone vicine.

Momentaneamente, il divieto di balneazione sarà esteso solo al Sorapis e non interesserà altri laghi alpini delle Dolomiti UNESCO d’Ampezzo (Lago di Federa, Croda da Lago), dove questa pratica è piuttosto diffusa.

Hotel