Ciclismo

Francesco Moser, Maurizio Fondriest, Mariano Piccoli, Gilberto Simoni, sono tutti grandi nomi del ciclismo trentino infatti il territorio si presta molto bene per questo tipo di allenamento. Gli appuntamenti professionistici più importanti sono il Giro del Trentino ed il Giro d'Italia.

Dunque un vero paradiso per gli amanti di questo sport che possono contare su circa 300 Km di piste ciclabili, trattasi di percorsi che attraversano tutte le valli del Trentino, sicuri, ben tenuti e alla portata di tutti. I tracciati sono inoltre dotati in molti punti di bicigrill, stazioni di servizio che assicurano ai ciclisti un adeguato ristoro, uno si trova a Novaledo (tra Levico e Borgo Valsugana) ed uno a Nomi (tra Trento e Rovereto).

La pista più lunga, 82 Km, con un dislivello di soli 45 m. Quella che attraversa la Valle dell'Adige partendo da Cadino, raggiunge il Veneto fino a Borghetto. La ciclabile della Valsugana conta 47,5 km parte da Calceranica ed arriva a Pianello.

La più suggestiva quella della Val di Sole, lunga 34,5 km con un dislivello di 664 metri che da Mostizzolo porta a Cogolo, mentre la pi impegnativa quella delle valli di Fiemme e Fassa, con un dislivello di 545 metri in 24 km. La Ciclopista del Sole parte dal Brennero e raggiunge Napoli, seguendo la dorsale appenninica. Essa passa attraverso le valli alpine giungendo a Bolzano e s'innesta nella pista ciclabile della Valle dell'Adige.