20.01.2017

Nuova apertura del Museo Civico di Belluno

Presso il Teatro Comunale di Belluno, il 26 gennaio dalle ore 17.30, si svolgerà l’inaugurazione del nuovo Museo Civico della città di Belluno e dalle ore 18.30 sarà servito un aperitivo in Piazza Vittorio Emanuele, per festeggiare il grande evento. La città splendente inizia il 2017 nel migliore dei modi. Presso la dimora settecentesca di Palazzo Fulcis, dopo un’importante restauro e un progetto museografico, si è deciso di dare nuova vita al Museo Civico della cittadina delle Prealpi Bellunesi portando alla creazione di un nuovo spazio museale.

Suddiviso in cinque piani e in oltre tremila metri quadrati di spazio espositivo, il Museo di Palazzo Fulcis accoglie il visitatore con affreschi e stucchi del 1700 attentamente recuperati. Gli interni sono allestiti con opere d’arte, dal Medioevo al Novecento, di grandi artisti come Andrea Brustolon, Marco e Sebastiano Ricci, Domenico Tintoretto, Matteo Cesa, Bartolomeo Montagna e Ippolito Caffi. La collezione d’arte, tra le più antiche della Regione Veneto, presenta anche bronzetti, porcellane, placchette rinascimentali, disegni e incisioni di grande pregio.

In contemporanea all’apertura del Museo, si festeggerà anche un altro importante evento. Il Comune di Belluno, per la prima volta dopo un secolo e mezzo, è riuscito a portare nuovamente in Italia il celebre dipinto della “Madonna Barbarigo”, del pittore cadorino Tiziano Vecellio, direttamente dal Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo (Russia). Il quadro sarà affiancato da altre due opere, raffiguranti lo stesso soggetto, provenienti dagli Uffizi di Firenze e dal Museo delle Belle Arti di Budapest.

Palazzo Fulcis diventa un gioiello culturale delle Dolomiti. Uno spazio dedicato all’arte e alle sue mille sfaccettature, dove condividere iniziative ricreative e culturali. Un’importante opportunità per far diventare Belluno una meta culturale di primo livello.