von 30.10.2014

Belluno, Bolzano, Trento e Pordenone: comuni italiani dove si vive meglio

30 ottobre 2014 - È stata presentata alcuni giorni fa la 21a edizione di Ecosistema Urbano di Legambiente, realizzata in collaborazione con l'Istituto di Ricerche Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore. Ai primi posti si sono classificati, dietro a Verbania, Belluno, Bolzano, Trento e Pordenone.

Quattro capoluoghi provinciali delle Dolomiti ottengono ottimi risultati, sono i luoghi più vivibili e attenti all'ambiente, anche se non mancano anche in questi comuni possibilità di miglioramento.
18 sono stati gli indicatori scelti per confrontare i 104 capoluoghi di provincia: tre sulla qualità dell'aria; cinque sulla mobilità; uno sull'incidentalità stradale; due sui rifiuti; tre sulla gestione delle acque; due sul trasporto pubblico; due sull'energia.

Per quel che riguarda i dati, Belluno ottiene buoni risultati per la gestione dell'inquinamento atmosferico, dei rifiuti e per una parte della mobilità. È seconda per la produzione di rifiuti pro capite e per la raccolta differenziata.

Bolzano ottiene il secondo posto assoluto per la gestione delle polveri sottili e aumenta di circa il 10% la raccolta differenziata rispetto al rapporto dello scorso anno. E un primo posto in merito alle politiche urbane sulla mobilità: qui ci si sposta molto con i mezzi pubblici.

Quarto posto per la città di Trento grazie alla buona gestione delle polveri sottili e sale al terzo posto per la gestione della raccolta differenziata. Conquista la vetta per quel che riguarda i consumi elettrici: è il capoluogo italiano che consuma di meno.

Pordenone si classifica ai primi posti per la raccolta differenziata.


Foto: Bolzano Vigneti e Dolomiti - Luca Ognibeni

Hotel