Parco Regionale delle Dolomiti di Ampezzo

Istituito nel 1990, questo parco ha una caratteristica unica: esso è infatti gestito dalle "Règole" di Cortina, vale a dire le antiche associazioni dei proprietari dei boschi e pascoli. Ciò garantisce efficenza e una gestione attenta alle tradizioni di salvaguardia.
La sede del Parco, a Cortina, è nella "Ciasa de ra Règoles" (dove c'è anche un piccolo museo storico), in centro-città. Il Parco occupa i gruppi delle Dolomiti Ampezzane settentrionali, e quindi confina con il Parco sudtirolese di Fànes-Sènnes-Bràies. Quindi come punto di partenza non vi è solo Cortina, ma anche eventualmente i centri della provincia di Bolzano, nonchè i vari centri della Valle del Bòite, tipo San Vito. Vari i rifugi in quota; navetta estiva da Fiàmes, che conduce sino alla Malga Ra Stua. Vi sono alte montagne: le Tofàne, le creste dei Fànes, la Croda Rossa, e magnifici alpeggi.
Fra le maggiori attrazioni: le cascate di Fànes, la Val Travenànzes, i piani di Lerosa e di Fòsses, la Croda del Bèco, la tormentata vetta della Croda de R'Ancona, aspramente disputata in guerra.