Alta Via di Merano

L'Alta Via di Merano "Meraner Höhenweg" è una delle più belle attraversate di tutto l'arco alpino e, rimanendo ad un'altitudine relativamente costante, si estende tra un clima tipico dell'alto crinale alpino del Tessa e quello submediterraneo della conca della Valle dell'Adige. Innumerevoli sono le possibilità di entrata ed uscita da questo itinerario, cosicché è possibile iniziare o interrompere un'escursione laddove lo si desideri. Questa via può essere percorsa quasi tutto l'anno, in quei pendii esposti al sole e fino ai 1400 m.

Quasi come se si fosse su una terrazza, si può da qui ammirare la Val Venosta, la conca meranese, la Val Passiria, la Val Sarentina, le cime delle Alpi dello Stubai e quelle di Ötzi. Se il tempo è bello lo sguardo può spaziare fino alle Dolomiti, al Gruppo del Brenta e a quello del Massiccio del Cividale e dell'Ortles. Si può inoltre rivivere il mondo antico dei contadini che qui hanno modellato, con il loro lavoro secolare, l'ambiente montano e culturale. A tutto questo si aggiunge il fatto che il percorso si snoda ai piedi, e in parte anche all'interno, del magnifico Parco naturale del Gruppo del Tessa che, con i suoi 33.000 ha. di estensione, si rivela il luogo ideale per scoprire laghi, valli e cime. Per poter fare questo, e quindi per conoscere meglio questa zona, sarebbe necessario programmare non solo un'escursione di una giornata, bensì percorrere tutta l'Alta Via avendo a disposizione 3-5 giorni.

Ognuno può naturalmente iniziare le singole tappe dove meglio crede, facendo però ben attenzione alle possibilità di pernottamento. In questo modo si può percepire il fascino dei contrasti che la natura delle montagne meranesi offre ai suoi visitatori. L'Alta Via di Merano è percorribile su un percorso settentrionale ed un percorso meridionale.

Tempo: 3-5 giorni
Note: è anche possibile percorrere singole tappe
Attrezzatura: deve essere adeguata al tipo di escursione e dipende dal fatto se si scelga l'Alta Via di Merano per un'escursione di una o più giornate, oppure se la si scelga come punto d'appoggio per un'escursione sulle vette più alte.

Percorso Settentrionale dell'Alta Via di Merano
Il sentiero inizia nei pressi di Monte Santa Catarina (Val Senales), ma dipende dalla situazione della neve in quanto la Val di Fosse e la Val di Plan sono spesso coperte di neve fino a primavera inoltrata e minacciate da slavine e frane. Da Santa Catarina (1245 m.) si entra nella Val di Fosse fino a Nassereto (1534 m.) e successivamente Casera di Fuori (1693 m.). Si prosegue poi, passando per le malghe di Rablà, fino a maso Gelato (2069 m.). Le fantastiche e alte vette della zona (Cima Tessa 3318 m., Roteck 3337 m., Bianca Grande 3281 m., Altissima 3481 m., Karlesspitze 3462 m. e Hintere Schwärze 3624 m.) fanno da sfondo a questa valle e rappresentano uno stupendo anfiteatro naturale.

Da maso Gelato ci si inoltra nella valle, fin quasi alla sua estremità. Il sentiero diventa sassoso e sale bruscamente fino al Passo Gelato (2908 m.), il punto più alto dell'escursione. Il Rifugio Petrarca (2875 m.) funge da punto d'appoggio. Il sentiero scende poi verso Plan (1622 m.) e sbuca nella Valle di Plan, per ricongiungersi infine al percorso meridionale dell'Alta Via di Merano nei pressi di Ulfas (1500 m.), passando per Inner- e Ausserhütt.

Durata complessiva:
Santa Catarina - Casera di Fuori 2½ ore
Casera di Fuori - Maso Gelato 1 ora
Maso Gelato - Rifugio Petrarca 3 ore
Rifugio Petrarca - Plan 1 ora
Plan - Innerhütt 1 ora
Innerhütt- Ulfas 2 ore
Periodo migliore:
tarda estate fino ad autunno
Orientamento:
sentiero nr. 24 ben marcato

Percorso Meridionale dell'Alta Via di Merano
Da Ulfas (1369 m.), in Val Passiria, il sentiero arriva fino a Christl (1132 m.), passando per l'isolato maso "Gögelehof" (1295 m.). Verso sud vi fanno da sfondo le Alpi Sarentine e verso est il Passo Giovo. Dopo aver passato Cresta (1098 m.), Magdfeld (1147 m.) e Vernurio (1100 m.) si raggiungono i masi della Muta Alta (1361 m.). Questo gruppo di masi sembra appeso come un nido d'aquila al ripido pendio della Cima della Muta.

Il sentiero prosegue fino a Monte Santa Catarina (1245 m.) in Val Senales, passando per il Rifugio del Valico (1839 m., punto più alto del percorso meridionale), Gojener Alm (1824 m.), Malga di Tablà (1788 m.), Nassereto (1523 m.), Montecuccolo (1535 m.), Hochforch (1555 m.), Innerforch (1460 m.), Linthof (1386 m.) e Kopfron (1436 m.).
Il percorso meridionale dell'Alta Via di Merano permette di fare escursioni di uno o più giorni. Occorre non soffrire di vertigini poiché sono presenti alcuni passaggi attrezzati.

Durata complessiva:
Ulfas - Cresta 2½ ore
Cresta - Magdfeld 1½ ora
Magdfeld - Gander - Vernurio 3 ore
Vernurio - Gaveis - Muta Alta 4½ ora
Muta Alta - Rif. del Valico 2 ore
Rif. del Valico - Montecuccuolo 4½ ore
Montecuccolo - Monte S.ta Catarina 5 ore
Periodo migliore:
da maggio fino all'arrivo della prima neve (novembre)

Partenza:
Difficoltà:
Escursione E - Escursionisti
Lunghezza:
94 km
hotel 4s
vacanze benessere

7 notti da € 1466 a persona

hotel 3s
vacanze benessere

4 notti pensione 3/4 da € 289 a persona

hotel 5
vacanze natura e cultura

3 notti mezza pensione da € 1026 per 2 persone